Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nel dpcm maxi multe per chi è senza mascherina, Bucci: “Sanzioni più basse, ma farne di più”

“Non è una partita che dipende da noi ma veicoleremo questa proposta”, dice il sindaco di Genova

Più informazioni su

Genova. Multe da 400, 1000, qualcuno ha suggerito persino 3000 euro per chi fosse sorpreso senza mascherina indosso o in tasca (nel caso di luoghi isolati, all’aperto): le sanzioni che saranno introdotte con il nuovo dpcm del governo tra le misure per arginare il contagio da coronavirus potrebbero essere salate, anzi, salatissime.

Ma la domanda è? Ha senso fare multe così alte, multe che magari alcuni cittadini non sono neppure in condizione di pagare, utilizzare queste cifre come spauracchio per qualche settimana, oppure sarebbe meglio prendere un’altra strada? Anche il sindaco di Genova Marco Bucci è perplesso.

“Multe più basse, ma farne di più” afferma il primo cittadino. “Ovviamente tutta la questione delle multe non è qualcosa che dipende strettamente dai noi, dai Comuni o dalle regioni, inoltre anche i proventi delle sanzioni legate ai dpmc Covid non sono incassati dai Comuni ma vanno in un fondo nazionale – continua il sindaco – ma in linea di massima penso di sì, sarebbe più utile fare più multe ma meno pesanti quindi faremo in modo che venga veicolata affinché chi deve prendere le decisioni vada in questa direzione”.

Nelle ultime ore Bucci si è già detto pronto a estendere l’uso della mascherina ovunque qualora il governo dovesse stabilirlo – come sembra scontato – ma in caso contrario avrebbe comunque valutato con la Regione la possibilità di nuove ordinanze “puntuali”, come quella per il centro storico, in altre zone che dovessero risultare focolai.