Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Manifestazione a De Ferrari contro il Dpcm: denunciati nonna Maura e uno studente universitario

In Liguria per un'ordinanza regionale le manifestazioni sono vietate anche in forma statica

Più informazioni su

Genova. Prime denunce a Genova per la manifestazione organizzata ieri sera contro il Dpcm del Governo che impone restrizioni per esercizi pubblici e non solo e che sta provocando proteste, anche violente, in tutto il Paese.

A Genova alla manifestazione convocata in piazza De Ferrari con un volantino non siglato hanno aderito circa centocinquanta persone. Non ci sono stati scontri ma in Liguria, a differenza delle altre Regioni, le manifestazioni sono vietate anche in forma statica.

Due al momento le denunce da parte della Digos per violazione dell’articolo 650 del codice penale che punisce l’inosservanza di provvedimenti dell’autorità pubblica per “motivi di sicurezza, ordine e igiene pubblica”.

Ad essere denunciati sono stati la no mask Maura Granelli, diventata famosa sui social come “nonna Maura” da quando a settembre si incatenata davanti al Quirinale per protestare contro le restrizioni anti Covid e uno studente appartenente a un collettivo universitario responsabile di aver organizzato un corteo improvvisato fin sotto la Prefettura nonostante le intimazioni da parte della Digos a desistere visto la palese violazione delle normative nazionali e regionali.

Domani è prevista un’ulteriore manifestazione convocata alle 11.30 da un gruppo di commercianti, oltre a una “chiamata” alle 18, anche in questo caso senza sigla.