Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Maltempo, Toti: “Almeno 30 milioni di danni”. Liguria pronta a chiedere lo stato di emergenza

La stima non tiene conto dei danni ai privati, nelle prossime ore una nuova allerta gialla sul genovese e sul levante

Genova. Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e quello del Piemonte Alberto Cirio hanno firmato insieme, la richiesta al governo dello stato di emergenza per le zone più colpite dal maltempo nelle ultime ore.

“Ho sentito il governatore Cirio – ha detto Toti durante il punto stampa a metà giornata – è nostra intenzione chiedere lo stato di emergenza per le zone più colpite. Entro sera lo firmeremo congiuntamente”. Toti nel pomeriggio sarà nell’imperiese e a Ventimiglia, le aree liguri maggiormente in ginocchio a causa dei nubifragi e delle mareggiate.

Al momento è già possibile una prima stima dei danni, secondo Toti, che ha già avuto alcuni feedback dai territori e dalla protezione civile e si parla di “alcune decine di milioni, una trentina di milioni“.

Questo almeno per quanto riguarda i danni alle infrastrutture, strade, ponti, argini, aree alluvionate. “Poi è normale che questa cifra possa crescere ancora un po’ e poi ci sarà tutta la questione della stima dei danni ai privati“, ha concluso Toti.

Nelle prossime ore si avvieranno gli interventi per risolvere le situazioni di precarietà sulle strade principali di collegamento che sono state divelte o parzialmente divelte dall’azione dei corsi d’acqua nella Val Roja, nella Val Nervia e in parte della Valle Arroscia. ANAS ha già attivato interventi in somma urgenza sulla statale per Airole, verranno risolti nel giro di 48 ore con un senso unico alternato.

Al momento ci sono circa 15.000 disallineamenti di corrente elettrica, con l’obiettivo di risolvere il problema entro il pomeriggio con l’intervento di Enel.

Il tema della richiesta dello stato di emergenza intanto viene caldeggiato, in queste ore, anche da molti esponenti politici. Dal centrodestra, tra gli altri, sprone a fare presto da Flavio di Muro ed Edoardo Rixi (Lega) e dai deputati di Forza Italia. Anche il coordinatore del partito Carlo Bagnasco ha espresso vicinanza ai sindaci del ponente. Tra i messaggi di solidarietà quello dell’ex sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano (Pd), neo consigliere regionale.