Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Ruentes cala il poker, Apparizione fermata dal San Cipriano risultati

In un turno ancora “monco” di quattro gare rinviate per Covid, le vittorie arrivano solo dalle squadre in trasferta

Effetto Covid anche sulla Prima categoria Girone C, con quattro gare rinviate a causa di positività, o sospetto di positività. Campi vuoti quindi per Pro Pontedecimo – Sampierdarenese, Prato – Vecchiaudace Campomorone, Nuova Oregina – Cogoleto e Calvarese – Borgoratti. Una stagione che si profila quindi particolare, ma comunque che non rinuncia a vivere di calcio.

In attesa dei recuperi guidano Pieve ed Apparizione ancora imbattute dopo tre turni. Il Pieve va a vincere sul terreno dello “Strinati”in una partita che si decide negli ultimi minuti. Pievesi avanti al 21° con Galluccio ed il primo tempo termina con gli ospiti in vantaggio. Al rientro il San Bernardino coglie di sorpresa gli avversari e pareggia con Bianchetti al 54°. La rete decisiva arriva a 2’ dalla fine con la zampata di Garaventa che trova il varco e firma il definitivo 1-2. 

Pareggio e gol fra Apparizione e San Cipriano in una gara che sembra non potersi mai sbloccare, ma quando lo fa gli ultimi venti minuti diventano esaltanti. Al 70° un errore marchiano di Gronda consegna la sfera a Fravega che da due passi non può sbagliare e firma l’1-0. Passano pochi minuti e si scatena bomber Bojang che pareggia al 78°e raddoppia due minuti dopo con un tocco furbo ad anticipare l’estremo difensore. Il San Cipriano non ci sta reagisce, spinge e in pieno recupero trova il gol del pareggio con Lalli.

Prima vittoria per la Campese che relega il Pra’ in fondo alla classifica ferma al palo. Subito in rete con Criscuolo, i valligiani contengono poi il ritorno dei rivieraschi per poi colpire al 51° con Nania, bravo ad approfittare di un’incertezza della difesa avversaria. Sullo 0-2 il Pra’ mette il cuore oltre l’ostacolo e si spinge in avanti riuscendo ad accorciare le distanze con Pavone, ma la rimonta si ferma qui e la Campese festeggia. 

Vola la Ruentes che riscatta lo scorso ko e cala un poker al Fegino che dopo due pareggi rimanda ancora l’appuntamento con la vittoria. Pronti, via e l’arbitro fischia un calcio di rigore in favore dei ruentini. Dal dischetto Di Carlo non sbaglia. Al 16° arriva il raddoppio di Salone. I bianconeri contengono una pur timida reazione del Fegino e nella ripresa chiude i conti con Pozzo al 60°. Ciliegina sulla torta il marchio di Vezzoli al 90° che completa una gara perfetta per i rapallesi.