Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Incidente a Quezzi, rintracciato e arrestato il conducente dall’auto pirata fotogallery

Dopo aver falciato diverse persone, ha ripreso la guida allontanandosi a tutta velocità

Più informazioni su

Aggiornamento ore 15: Secondo quanto ricostruito dagli agenti, il 23enne, dopo l’incidente, è sceso immediatamente dall’auto, ma invece di soccorrere le vittime che stavano invocando aiuto, si è preoccupato di liberare la parte frontale della sua auto incastrata tra i detriti per riuscire a darsi alla fuga.

Subito dopo il fatto, gli agenti della Polizia Locale, che grazie alla targa ritrovata sono riusciti immediatamente a risalire all’identità del proprietario, si sono recati presso la sua abitazione dove hanno sequestrato l’autovettura, ma non hanno trovato il ragazzo; hanno quindi diramato le ricerche a tutte le forze di polizia.

La Sala Operativa della Questura ha quindi immediatamente  provveduto ad effettuare il “positioning” telefonico, anche per salvaguardare l’incolumità del 23enne che a causa dello shock avrebbe potuto commettere qualche gesto insano. Verso le 4.00 del mattino gli agenti delle volanti, seguendo l’ultima cella agganciata dal telefono del fuggitivo, lo hanno finalmente avvistato mentre cercava di nascondersi tra le auto in sosta di via Tortona.

L’investitore, riconosciuto da alcuni testimoni in seguito all’attività svolta nelle prime ore della mattina in Questura, dove erano presenti anche gli agenti della Polizia Locale, è stato condotto al carcere di Marassi.

Genova. Rintracciato ed arrestato il conducente dell’auto che la scorsa notte è uscita fuori strada falciando alcuni giovani che in quel momento erano presenti in piazza Pedegoli, a Quezzi, ferendo gravemente due ragazze.

L’operazione si è svolta congiuntamente tra gli  agenti della polizia municipale, che partendo dalla targa del mezzo sono risaliti al proprietario, e alla polizia di stato, che grazie all’immediato dispiegamento dei suoi agenti è riuscita e rintracciare quello che dovrebbe essere l’autista.

Al momento non si conoscono ancora le generalità del ragazzo alla guida, e sono ancora in corso le indagini per capire la dinamica e le cause esatte dell’accaduto. Secondo le testimonianze raccolte sul posto da Genova24, l’autovettura, una Bmw di grossa cilindrata, stava percorrendo la strada a gran velocità. All’altezza della piazza il conducente, secondo le prime informazioni un ragazzo di 23 anni residente a Marassi, ha totalmente perso il controllo del mezzo, piombando su una compagnia di giovani in quel momento presente nella piccola piazza, storico ritrovo dei ragazzi del quartiere.

Pochi istanti dopo l’incidente, durante la confusione e la concitazione per l’assistenza ai feriti, il ragazzo avrebbe ripreso la guida dell’auto, dandosi alla fuga, nuovamente a folle velocità. Una fuga però durata pochi minuti: secondo le prime indiscrezioni, l’auto sarebbe stata ritrovata nei pressi dell’abitazione del proprietario.