Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il premier Conte: “Mascherine anche a casa quando si ricevono ospiti o parenti”

"Vogliamo essere più rigorosi per evitare nuove misure restrittive per le attività produttive"

Roma. “Abbiamo una rigorosa raccomandazione anche per le case private: anche in famiglia dobbiamo stare attenti. Se riceviamo amici e parenti stiamo attenti e manteniamo le distanze. Sono le situazioni in cui più si diffonde il contagio”. Così ieri il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa dopo il consiglio dei ministri, aggiungendo che la raccomandazione del governo è indossare la “mascherina e mantenere le regole di distanza” anche quando si ricevono ospiti a casa, amici o parenti.

Generica

Le abitazioni private sono l’unico luogo al chiuso in cui non è obbligatorio l’uso della mascherina secondo le nuove regole varate dal governo (anche se, come abbiamo spiegato, il provvedimento tecnicamente non è stato pubblicato). Ma il governo consiglia prudenza anche in questo caso perché “la tutela della salute al primo posto”, ha ricordato Conte.

Vogliamo essere più rigorosi per evitare nuove misure restrittive per le attività produttive“, ha detto ancora il premier. “Abbiamo ritenuto opportuno e necessario recuperare il rapporto tra Stato e Regioni che avevamo costruito nella fase più dura: potranno adottare misure più restrittive ma saranno limitate nell’allentamento, salvo misure concordate con il ministro della Salute”.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato ieri il decreto legge Covid approvato in Consiglio dei ministri. Il testo disegna la cornice normativa fino al 31 gennaio 2021, nuova data di scadenza dello stato di emergenza. E proroga fino al 15 ottobre il dpcm con le misure anti contagio che scadevano alla mezzanotte di oggi, introducendo in più l’obbligo di mascherine al chiuso, salvo che in casa, e all’aperto.