Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Hashish ed eroina, tre spacciatori arrestati dai carabinieri tra centro storico e San Fruttuoso

Due sono africani già noti alle forze dell'ordine, uno è uno studente genovese

Più informazioni su

Genova. Diversi arresti da parte dei carabinieri, impegnati nelle ultime ore in alcune attività di contrasto dello spaccio di stupefacenti.

Ieri sera nel centro storico un senegalese di 46 anni è stato arrestato dopo essere stato sorpreso a cedere hashish a due egiziani. Già gravato da pregiudizi di polizia, perquisito, è stato trovato in possesso di 200 euro circa, provento dell’illecita attività, sequestrati con lo stupefacente. I due acquirenti sono stati segnalati come assuntori.

Uno dei due egiziani è stato però anche denunciato in stato di libertà per favoreggiamento poiché contrastava l’attività degli operanti. Poco più tardi, la pattuglia della stazione Carabinieri di San Teodoro e Scali, in via Fanti d’Italia, ha sorpreso un nigeriano, mentre in cambio di una modesta somma di denaro, cedeva a un giovane, 1 grammo di “eroina”.

Entrambi bloccati e identificati, lo spacciatore, 22 anni, di professione badante, pregiudicato e sottoposto al divieto di dimora nel centro storico, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti nonché deferito in stato di libertà per resistenza a pubblico ufficiale poiché durante il controllo opponeva attiva resistenza. L’acquirente, un genovese di 26 anni, sarà segnalato quale assuntore.

Infine in nottata, in via Santa Tecla, i carabinieri di San Fruttuoso, hanno controllato in un’auto un 20 enne, studente genovese, poi, trovato in possesso di quattro involucri di hashish e più di 300 euro in contanti, che, ritenuti provento di illecita attività, sono stati sequestrati con la droga.

Perquisita l‘abitazione, gli operanti, rinvenivano e sequestravamo circa 20 grammi della stessa droga e oggetti utili al confezionamento delle dosi. Pertanto è stato arrestato per “spaccio di sostanze stupefacenti”. Con il pusher anche un 17 enne genovese, che, trovato in possesso di alcuni grammi dello stesso stupefacenti, sarà segnalato quale assuntore.