Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa Women: primo punto. Le Ladies cadono ad Ivrea risultati

Giornata divisa fra la soddisfazione delle rossoblù e la delusione delle campomoronesi

Si torna in campo nel calcio femminile, con la Serie C del Genoa Women e delle Campomorone Ladies che vede due squadre a punteggio pieno, Meda e Pro Sesto, mentre faticano le due genovesi. Le rossoblù riescono, però a mettere in cascina il primo punto della stagione con l’Alessandria. Al San Carlo arrivano le grigie infarcite di ex Novese, che si giocarono la salvezza con le grifoncine. 

Le piemontesi iniziano meglio e spingono da subito andando vicino al gol con Di Stefano la cui conclusione si infrange sul corpo della compagna di Rigolino. Le genoane rialzano la testa e reagiscono andando a trovare il gol del vantaggio con Spotorno pronta a ribattere a rete in estirada una respinta corta di Fara. Ma le rossoblù forse esagerano nei festeggiamenti e si distraggono, consentendo alle grigie di pareggiare con una gran botta di capitan Di Stefano. 

Il contraccolpo psicologico si fa sentire nelle genoane che alla mezzora devono incassare il gol del sorpasso. Protagonista ancora Di Stefano che penetra in area e si guadagna un calcio di rigore. Dal dischetto va Bergaglia che non sbaglia e firma l’1-2. Ma questo primo tempo roboante regala l’ultima perla a 5’ dalla fine con Giuffra che scappa via punta la porta e fulmina Fara sul suo paro con una stoccata secca che non lascia scampo all’estremo difensore alessandrino.

Nella ripresa non accade molto, probabilmente perché le squadre capiscono che un punto è meglio di nulla. Tuttavia il Genoa rischia nel finale prima su un colpo di testa di Arroyo che viene disinnescato da Piazzi; poi con un tiro di Bergaglia che solo la traversa impedisce di entrare. Buon punto e classifica che si muove. 

Seconda sconfitta di seguito per le Campomorone Ladies, orfane ancora del proprio bomber Bargi che sarà a lungo ai box per un brutto infortunio al ginocchio. Ad Ivrea contro l’Indipendiente arriva un ko di stretta misura per le Ladies di mister Pampolini che quindi sono ancora ferme a zero punti. Prestazione non malvagia, ma poco incisiva per le biancoblù che pagano errori individuali e come dice il vicepresidente Giuseppe Stocchi: “Non meritiamo lo zero in classifica”. 

Su questo avvio di campionato in negativo per la compagine campomoronese Stocchi ha le idee chiare: “Purtroppo non abbiamo raccolto quanto meritavamo. Capita, il calcio è così e dobbiamo accettare il verdetto del campo. Il gruppo comunque è compatto anche se si notano le assenze rispetto alla scorsa stagione. Per vari motivi abbiamo puntato molto sulle nostre giovani che cresceranno, d’altronde il campionato è lungo e avremo tempo per rifarci”.

Difficile il momento anche per quanto riguarda le norme anti Covid e su questo Stocchi ha un’idea precisa: “A mio parere, in queste condizioni non ci sono i presupposti per andare avanti. Non siamo la Sampdoria o il Genoa che possono permettersi tamponi ogni due – tre giorni. Per noi la spesa sui controlli alle ragazze incide pesantemente, e se dovessero continuare a salire i contagiati forse sarebbe meglio sospendere tutto per alcuni mesi e ripartire in sicurezza. D’altronde la soluzione potrebbe essere che sia la Lega a pagare i controlli, ma penso non succederà”. 

Ora arriva il terzo turno che riproporrà il derby ligure con lo Spezia: “Le abbiamo già incontrate e battute, così come il Genoa – sottolinea Stocchi – quindi possiamo a buon dirittto ritenerci la prima squadra della Liguria, ma dobbiamo essere prudenti, rispettare le avversarie e ricordarci che non sempre i favoriti alla fine vincono. Di certo una vittoria prima della pausa sarebbe molto utile per poterci preparare al resto della stagione.