Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dalla prossima settimana tamponi rapidi davanti a tutte le scuole di Genova: la prima sarà il liceo Deledda

Il test è volontario e con consenso dei genitori. A seguire tutti gli istituti del centro storico poi le altre scuole

Genova. Si comincia la settimana prossima, forse già martedì e la prima scuola sarà il liceo Deledda, al momento chiuso per santificazione dopo che è stato riscontrato uno studente positivo al Covid ma che dovrebbe essere riaperto domani.

Poi a seguire tutte le scuole del centro storico, dove è attivo un focolaio che ha portato la Regione Liguria a emanare un’ordinanza di mascherine H24. Subito dopo tutte gli altri istituti scolastici della città a partire dal quelli, da levante a ponente, dove si sono registrati casi che hanno portato a mettere in quarantena diverse classi.

A illustrare la tabella di marcia del secondo maxi screening per il contenimento del Covid dopo l’ambulatorio in centro storio aperto questa mattina è il direttore generale della Asl3 Carlo Bottaro. Si tratta, lo ribadiamo, anche in questo caso di un test su base volontaria (e che per i minorenni necessita del consenso dei genitori).

“Si comincia martedì o giovedì – spiega – e sarà una campagna a tappeto. Cominiceremo dal Deledda per poi concentrarci in un primo momento sul centro storico che ha una presenza complessiva di circa 2 mila alunni, poi ci allargheremo per coprire tutta la città a partire dalle scuole dove si sono registrati i casi”.

Ovviamente “per testare i bambini dovremo avere il consenso dei genitori” ricorda Bottaro. Test volontario e gratuito anche per operatori e insegnanti: “Come nel caso dell’ambulatorio della Commenda forniamo un servizio alle scuole e ai genitori dei ragazzi”.

I dettagli con orari e calendario saranno forniti nei prossimi giorni dalla Asl3.