Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cuore, compattezza e un super Borra: una stoica Entella pareggia a Frosinone risultati foto

Un punto conquistato contro un'avversaria difficile

Frosinone. Un punto di quelli pesanti, di quelli che si contano alla fine. Un’Entella ancora in emergenza a causa dei numerosi infortuni che hanno contraddistinto questo avvio di stagione, torna dal Benito Stirpe con un punto grazie allo 0-0 maturato nei 94 minuti di gara, dopo una prova esemplare per compattezza e solidità, contro un avversario destinato a lottare per traguardi prestigiosi in questa Serie B.

Mister Bruno Tedino schiera i biancocelesti con un 5-3-2 inedito finora: Borra tra i pali; in difesa da destra a sinistra Coppolaro, Pellizzer all’esordio in questa B dopo l’infortunio, Poli, Chiosa e Costa, anche lui al rientro dopo il problema alla spalla; centrocampo a tre con Brescianini, Koutsoupias e Paolucci; davanti Brunori e Petrovic. Turno di riposo per la zanzara De Luca; Morosini invece è rimasto a Chiavari dopo essere uscito acciaccato sabato contro la Reggina.

Nel primo tempo il Frosinone parte subito in quinta. Al 3° i padroni di casa vanno a pochi centimetri dal gol con Federico Dionisi che, di destro dal limite, spacca la traversa: brivido per Borra e compagni. All’8° ci prova anche Francesco Zampano ma la palla finisce altissima. Dopo il furore iniziale, l’Entella prende le misure agli avversari e si compatta, limitando al massimo i pericoli.

Il secondo tempo riparte sulla falsariga del primo. Neanche il tempo di iniziare che i giallazzurri si rendono pericolosi dalle parti della porta dell’Entella: è Rohden al 46° a preoccupare subito Borra. Al 54° un’altra maxi occasione: dopo essersi liberato con un presunto fallo, Dionisi si presenta a tu per tu con Borra che, grazie all’aiuto di Pellizzer, riesce a sventare la minaccia. Grande intervento di Pellizzer rientrato proprio oggi e autore di una super partita insieme ai compagni di reparto Poli e Chiosa. Al 57° è Brighenti a provarci in semirovesciata ma Borra dice ancora di no.

Il Frosinone continua a cercare il gol a testa bassa ma l’Entella è decisa a vendere davvero cara la pelle. Al 69° però un’altra occasione maxi per i ciociari: Ciano serve Rohden in mezzo all’area che calcia a botta sicura, ma Poli si immola e devia in corner. All’87° la più grande occasione del match per la squadra di Sandro Nesta: corner di Ciano con Tabanelli che svetta ma Daniele Borra decide di vestire i panni di Spiderman e, con la manona destra, ad allungarsi e dire di no. Un intervento da applausi per il portierone, ancora una volta decisivo. All’89° è finalmente l’Entella a farsi vedere in attacco con Markus Pavic che, però, di sinistro non riesce a spaventare più di tanto Bardi.

Al 94° Pezzuto fischia tre volte: al Benito Stirpe è 0-0. Un pareggio che sa quasi di vittoria per i biancocelesti, protagonisti davvero di una prova gagliarda e di maturità di fronte ad un avversario che come ogni anno lotterà per conquistarsi la Serie A. Un punto certamente guadagnato, che permette di salire in classifica a quota 3 e che dà fiducia in vista della partita di sabato 24 ottobre alle ore 14 contro il Venezia.

Il tabellino:
Frosinone – Virtus Entella 0-0 (p.t. 0-0)
rosinone (3-4-1-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Salvi, Maiello, Kastanos (94° Carraro), Zampano (77° Beghetto); Rohdén (77° Tabanelli); Dionisi (64° Ciano), Novakovich (46° Parzyszek).
A disposizione: Iacobucci, Marcianò, Curado, Ardemagni, D’Elia, Tribuzzi, Vitale. All. Alessandro Nesta.
Virtus Entella (3-5-2): Borra; Chiosa, Pellizzer, Poli; Coppolaro, Koutsoupias (78° Cardoselli), Paolucci, Brescianini (59° Toscano), Costa (59° Pavic); Brunori (67° Mancosu), Petrovic (78° De Luca).
A disposizione: Balducci, Albertazzi, Cleur, De Santis, Bonini, De Col, Meazzi. All. Bruno Tedino.
Arbitro: Ivano Pezzuto (Lecce). Assistenti: Alessandro Cipressa (Lecce) e Luigi Lanotte (Barletta). Quarto uomo: Matteo Marchetti (Ostia Lido).
Ammonizioni: 22° Capuano (F), 33° Coppolaro (E), 73° Ciano (F), 75° Mancosu (E), 79° Brighenti (F), 80° Toscano (E), 85° Pellizzer (E)
Recupero: 0′, 4′.