Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, Toti: “Potremmo trasferire a Cairo e Albenga i malati di Genova”

Confermata la riapertura dell'Evangelico di Voltri, altri 200 posti letto in tre settimane

Più informazioni su

Genova. La Regione Liguria sta valutando di trasferire alcuni malati di coronavirus da Genova al Savonese per far fronte all’aumento esponenziale di ricoverati in bassa e media intensità di cura. È l’ipotesi annunciata dal presidente Giovanni Toti durante il consueto punto stampa sull’emergenza Covid.

“Nelle prossime ore – ha spiegato il governatore – è possibile che si decida il trasferimento di alcuni pazienti negli ospedali di Albenga e Cairo a sostegno del volume di malati sulla città metropolitana, soprattutto per l’ala di Ponente, oltre che per l’aumento di malati sulla stessa Savona, ancorché limitato”.

Toti ha precisato che al momento “non sono previsti trasferimenti perché ancora non c’è l’ordine di trasformare questi ospedali”. Secondo le stime, “se mai ce ne fosse bisogno, potrebbero uscire fuori 130 posti letto a sostegno di Genova o per uso autoctono rispetto alla curva” dei contagi.

Confermata per domani (sabato) la riapertura dell’Evangelico di Voltri che sarà interamente destinato a pazienti Covid. Nei prossimi giorni, ha spiegato il presidente Toti, saranno attivati altri 200 posti in tre settimane in strutture extra-ospedaliere a scaglioni di 60.