Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, Toti: “Mascherine obbligatorie ovunque? Il governo non faccia colpi di testa”

Per il momento resta l'obbligo nel centro storico di Genova, ma il nuovo Dpcm potrebbe contenere restrizioni più estese

Più informazioni su

Genova. “Spero non si facciano colpi di testa in base a decisioni più emotive che scientifiche. Se il governo deciderà di estendere l’uso delle mascherine in alcune zone mi auguro si confronti con le Regioni e i sindaci che sanno bene che cosa serve alle loro comunità”. Il presidente Giovanni Toti mette le mani avanti mentre il governo prepara il nuovo Dpcm con le misure per contenere un’ondata di contagi che preoccupa l’intero Paese.

Per ora gli unici posti in Liguria dove le mascherine sono obbligatorie anche all’aperto a prescindere dagli orari sono l’intero comune della Spezia e il centro storico di Genova, per effetto di un’ordinanza regionale prorogata fino all’11 ottobre. Ma dall’esecutivo nazionale potrebbe arrivare un’ulteriore stretta che non riguarderebbe più singole zone ma intere città.

“Aspetteremo come è giusto che sia martedì, ma in realtà i confronti col governo ci sono già stati e immagino che una di quelle decisioni sia la valutazione se estendere l’uso delle mascherine in tutte le città all’aperto anche durante il giorno. Mi auguro che siano misure prese con grande moderazione”, ribadisce Toti.

Che torna a chiedere con forza il confronto con le Regioni, visto che “hanno avuto la fiducia degli elettori non più tardi di una settimana fa – aggiunge citando la Liguria e le altre in cui i governatori sono stati riconfermati -. Mi auguro si vogliano gestire i cluster locali col minor danno possibile alle imprese”.