Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, telefonata Toti – Boccia: “Nel prossimo dpcm possibili mascherine obbligatorie nelle città”

"Il Covid sta crescendo in tutta Italia, in tutta Europa, e non è pensabile che non cresca nella nostra regione"

Più informazioni su

Genova. “Il ministro Boccia non ha parlato di misure particolarmente stringenti, ma è imminente un nuovo dpcm legato al contimento del contagio e si tratterà più che altro di estendere l’uso obbligatorio delle mascherine nelle città, sarà tema da valutare nei prossimi giorni anche con il sindaco Bucci”. Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti questa sera, durante una diretta Facebook in cui ha fatto il punto sia sulla questione maltempo sia sull’emergenza pandemica. Nel pomeriggio ha avuto un dialogo con il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia.

Una giornata pesante, per la Liguria, anche sul fronte dei nuovi contagi: 169, di cui 125 a Genova, anche se con un “numero quasi record di tamponi 4202 tamponi, moltissimi, e moltissimi ancora nello spezzino per verificare il prosciugamento del cluster che ci ha accompagnato nella settimana scorsa”, ha detto il governatore.

Secondo Toti la cifra monstre di 162 nuovi positivi è comunque “coerente con l’aumento del numero dei tamponi – afferma – c’è una situazione sostanzialmente stabile e non abbiamo particolare pressione sui nostri ospedali, ma il Covid sta crescendo in tutta Italia, in tutta Europa, e non è pensabile che non cresca nella nostra regione”.

“A Genova crescono i positivi – dice Toti – ma bisogna anche ricordare che è stato allestito il centro mobile alla commenda di Pré, le persone che lo stanno utilizzando sono molte e i dati confermano che la circolazione del virus nel centro storico c’è ma, appunto, stiamo tracciando quel cluster e contiamo di contenerlo nei prossimi giorni”.