Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

‘Coprifuoco’ di Halloween in tutta la Liguria: l’ordinanza della Regione per contenere i contagi

Sarà valida alle 21 di venerdì 30 alle 6 di lunedì 2 novembre

Più informazioni su

Genova. Scatta l’estensione su tutto il territorio ligure dalle 21 di venerdì 30 alle 6 di lunedì 2 novembre della misura, già adottata nel Comune di Genova, che dispone limitazioni di mobilità per contenere i contagi nel week end della festa di Halloween, dove soprattutto i più giovani escono per festeggiare mentre i bimbi bussano alle porte per farsi regalare dolci e caramelle.

L’ordinanza (SCARICALA QUI) prevede il divieto di assembramento e la necessità di giustificare il fatto di essere fuori casa dopo le 21, così come avviene nel Comune di Genova (qui i dettagli dell’ordinanza comunale). Non sarà possibile quindi restare in giro senza motivo. Si potrà uscire per andare a trovare parenti, per motivi di lavoro o per necessità. Anche per fare attività sportiva. Quella motoria? Solo da soli.

“L’estensione del ‘modello Genova’ al resto della Liguria nelle prossime serate è indispensabile per dare un messaggio forte, soprattutto ai giovani: vogliamo evitare che i nostri ragazzi corrano dei rischi di potenziali contagi, abbassando la guardia durante il prossimo fine settimana, in cui solitamente si festeggia anche Halloween. Devono prevalere responsabilità e massima prudenza. Non si tratta di un coprifuoco, ma di una forte raccomandazione a limitare gli spostamenti, se non indispensabili, evitando le occasioni di assembramento o aggregazione che possano in qualche modo favorire i contagi”. In base all’ordinanza, è consentito entrare e uscire da casa o dagli esercizi legittimamente aperti, è consentito spostarsi per esigenze lavorative, attività sportiva o motoria individuale, situazioni di necessità o motivi di salute.

“Al di là di questa specifica misura – aggiunge Toti – rivolgiamo alle persone anziane e fragili una forte raccomandazione a fare una vita ritirata, evitando i luoghi affollati e ogni situazione di potenziale rischio”.