Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Controlli Covid e movida, nel weekend la polizia locale fa scattare 116 sanzioni

Quasi tutte a singoli cittadini, multa anche a un forno aperto di notte dove era possibile acquistare birra

Più informazioni su

Genova. Nella nottata tra venerdì e sabato e nella giornata gli uomini del reparto giudiziaria hanno elevato 21 sanzioni per omesso o errato uso della mascherina, 1 per omesso distanziamento, una per detenzione di bevande in bottiglia di vetro.

Le pattuglie del reparto Sicurezza urbana hanno contestato 3 verbali per il mancato uso della mascherina, 2 per ubriachezza manifesta con relativi ordini di allontanamento, 4 per la detenzione di bevande in bottiglia di vetro, 1 per bestemmia. Gli agenti dopo aver verificato anche l’effettiva chiusura delle attività sottoposte a riduzione di orario a causa di precedenti comportamenti scorretti, hanno messo in atto controlli anche a 27 attività commerciali in zona, tutti negativi per quanto riguarda l’ordinanza comunale Covid.

Rilevata, invece una inosservanza al decreto del presidente del Consiglio dei Ministri in corso di validità presso un esercizio di vicinato anche con licenza artigianale in salita Pollaiuoli dove è stato accertato il consumo sul posto dopo le ore 18. L’inosservanza è stata contestata a uno dei soci titolari dell’esercizio. L’esercizio sarà segnalato alla Prefettura per la successiva sospensione dell’attività commerciale.

Alle due, è stato effettuato l’ultimo servizio di pattugliamento in zona movida e, verificato che non c’era più nessuna persona presente, gli agenti si sono spostati in via Gramsci dove hanno trovato un forno aperto in qualità di attività di produzione che, però, non aveva tolto dalla disponibilità dei clienti le bevande alcoliche. Le birre facevano bella mostra nel frigo e sugli scaffali. Il titolare è stato sanzionato a norma del regolamento comunale per la civile convivenza.
Nell’intera giornata, nel centro storico, sono state elevate altre 4 contravvenzioni per mancato o scorretto uso della mascherina.

Altre 2 sono state elevate a Sampierdarena. 7 le sanzioni per il mancato rispetto sull’ordinanza del Sindaco contro gli assembramenti (1 in centro storico di ponente, 2 in centro storico di levante, 4 Sampierdarena). Di tutte queste, 5 sono state elevate a attività economiche (2 in centro storico e 2 in altra zona).

Nella giornata di domenica, invece, le sanzioni sono state 37, 33 a persone e 4 a locali (per il mancato rispetto dell’ordinanza del Sindaco sugli assembramenti 2 nel centro storico, 1 a Sampierdarena e 1 in altra zona). Per quanto riguarda le sanzioni alle persone, per omesso o errato uso della mascherina, 6 sono state elevate in centro storico e 8 in altre zone. 19 le sanzioni per il mancato rispetto dell’ordinanza del Sindaco che vieta gli assembramenti: 11 nel centro storico di ponente e 2 nel centro storico di levante mentre 6 sono quelle elevate a Sampierdarena.