Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Conte: “A Taranto acquario straordinario per tutto il Mediterraneo”. E Genova trema

Il presidente del consiglio, in visita alla citta pugliese rilancia l'idea di una grande struttura "moderna e green"

Genova. Un progetto faraonico e modernissimo, che diventerà “qualcosa di straordinario per l’intero bacino del Mediterraneo“, unendo all’intrattenimento una corposa parte scientifica e di ricerca.

E Genova trema. Sì perché sul tavolo potrebbero arrivare oltre 50 milioni di euro per la struttura, insieme ad una serie di altri finanziamenti milionari per cambiare il volto alla città dei due mari in vista dei Giochi del Mediterraneo del 2026, che potrebbero dare una svolta storica a Taranto, proprio come nel 1992 successe a Genova.

L’acquario di Taranto, di cui nei fatti non vi è ancora un progetto, secondo i suoi sostenitori sarà green e moderno, pensato per una fruizione all’avanguardia ispirata alle più moderne strutture del mondo, dall’Oceanografic di Valencia, che vanta un tunnel “sottomarino” di 70 metri, o il Dubai Mall Aquarium,che permette esperienze immersive per i visitatori.

E poi un importante polo di ricerca per la fauna marina del Mediterraneo. Insomma, tutto quello che ha fatto in questi trent’anni la grandezza del nostro acquario, terzo in europa per grandezza, e nono a livello mondiale con i suoi 9 milioni di litri, 15.000 esemplari e 400 specie marine (il primo, il cinese Chimelong Ocean Kingdom sfiora i 50 milioni di litri, mentre quello di Siviglia, il primo in Europa, conta 42 milioni di litri, 45.000 esemplari per 500 specie differenti).

Farà concorrenza al nostro acquario? Difficile dirlo oggi con nessun progetto vero sottomano, anche perchè andrebbe a colmare un vuoto, quello del sud del paese, ad oggi senza strutture del genere. Ma quello che potrebbe preoccupare, dopo la costruzione di quello di Civitavecchia, potrebbe essere la modernità della struttura, che potrebbe segnare un cambio di passo per il nostro paese in materia, e far tremare il nostro, che fra meno di due anni spegnerà trenta candeline.