Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Centro Ovest, nasce la nuova giunta giallorossa ma a sinistra volano gli stracci

La squadra di Colnaghi definita da 13 voti favorevoli, 9 contrari e 1 astenuto, delusione di Linea Condivisa e Lista Crivello. Pd: "Scelta basata sulle priorità dei cittadini"

Più informazioni su

Genova. La nuova giunta del municipio Centro Ovest, quasi un esperimento in vitro per la politica genovese e specchio di quella nazionale giallorossa, è stata approvata, sì. Ma con 13 voti favorevoli, 9 contrari e un 1 astenuto. Di fatto la squadra del neo presidente, Michele Colnaghi, è stata scelta soltanto dal Pd e dal Movimento 5 Stelle con malumori non malcelati nella sinistra alternativa (Lista Crivello, Linea Condivisa e LeU, Potere al Popolo).

Ma non solo. L’accordo sulla spartizione degli assessorati – alla fine sono, come anticipato, Luciano Cavazzon, con deleghe a lavori e viabilità, e le due Pd Stefania Mazzucchelli (scuola e servizi sociali) e Monica Russo (cultura e centro civico) – non è piaciuto a parte del Pd genovese, nonostante il sofferto beneplacito della segreteria, che avrebbe preferito una maggiore sintesi anche con gli alleati della sinistra.

Mariano Passeri (LeU) ha votato contro e ha espresso la motivazione di questa scelta in una lunga e amara dichiarazione: “La mia posizione di oggi è figlia della volontà di non sottostare a quelli che appaiono, ai più, come giochetti da politica consumata e polverosa… Non avere nel nuovo corso amministrativo un assessore del calibro di Matteo Buffa è un vero peccato, una sconfitta per il territorio, una sconfitta per quella che dovrebbe essere un’intesa fra forze politiche, anche in vista di Genova 2022. Si è fatto di tutto per non comprendere ciò, andando piuttosto a pescar fuori, e questo, cari colleghi, trovo che sia una mossa del tutto inaccettabile… Queste ultime ore son state talmente faticose, e destabilizzanti, vista anche la totale insensibilità di alcuni, che ho seriamente pensato di rimettere il mio mandato, farmi da parte, non partecipare a questo “Pasticciaccio brutto brutto di via Sampierdarena”, ma poi ho pensato all’impegno che mi son preso con le persone che mi hanno sostenuto e votato…”

Fuori dal palazzo del municipio Gianni Pastorino di Linea Condivisa e Gianni Crivello avrebbe non poco pestato i piedi ma, evidentemente, senza esito.

Soddisfatti, va da sé, gli M5s, che guadagnano la presidenza – Colnaghi è il primo presidente di municipio pentastellato della storia a Genova – e il Pd di Sampierdarena e San Teodoro. “Potevamo rimanere all’opposizione, elettoralmente conveniente visto il fallimento dell’amministrazione municipale della destra, ma abbiamo preferito con responsabilità l’interesse dei nostri cittadini. Sarà un lavoro di squadra – si legge in una nota del Pd del municipio Centro Ovest – l’accordo è principalmente fondato sulle priorità e l’interesse dei cittadini dei nostri quartieri, ma anche in linea con le scelte nazionali e regionali, per cui auspichiamo, smaltita la delusione personale di alcuni singoli per non aver ottenuto la poltrona, che le forze politiche di Linea condivisa e lista civica Insieme, capiscano l’importanza dell’occasione che gli viene data di partecipare attivamente ad un progetto politico che traguardi anche il 2022”.