Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Capienza sui mezzi pubblici, Assoutenti: “Anche noi vogliamo partecipare al tavolo al Mit”

Tra le proposte dell'associazione orari diversificati per le scuole superiori, dalle 10e30 alle 16, per sfoltire il numero dei passeggeri sui bus

Più informazioni su

Genova. “Assoutenti ha appreso che domani 14 ottobre è convocata presso il Ministero dei Trasporti una riunione con le Regioni e i vertici di Asstra in merito alla capienza del trasporto pubblico e alle segnalazioni dal territorio della scandalosa situazione nelle ore di punta, ove bus, metro e treni superano di ben oltre l’80% la capienza prevista e ove alle fermate e nelle stazioni sono presenti pericolosi assembramenti”, così scrive l’associazione di consumatori in una nota.

“A tale riunione non sono state convocate le associazioni che rappresentano l’Utenza, nonostante proprio gli utenti stiano pagando un prezzo altissimo in termine di contagi Covid 19 a causa della situazione in cui versa il trasporto pubblico locale. Riteniamo di dover essere coinvolti in questa discussione e dunque abbiamo immediatamente scritto alla Ministra Paola De Micheli per richiedere con forza di partecipare all’incontro” spiega il presidente di Assoutenti Furio Truzzi.

Assoutenti denuncia “la totale mancanza di programmazione che ha determinato la grave situazione vissuta oggi dai cittadini e nel rivolgersi alla Ministra ha rilanciato le seguenti proposte: le scuole superiori potrebbero avere orari dalle 10.30 alle 16.00 alleggerendo il carico sui mezzi di trasporto, agli Uffici pubblici e privati potrebbe essere imposto per legge una differenziazione degli orari di lavoro, le migliaia di bus privati potrebbero essere precettati in rinforzo alla flotta di Asstra”.