Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Burrasca a Genova, centinaia di interventi dei vigili del fuoco: distrutto il pallone delle piscine di Albaro foto

Moltissimi alberi caduti in tutti i quartieri della città, Sturla e Voltri allagate per la mareggiata

Più informazioni su

Genova. Scenario da day after questa mattina alle piscine di Albaro: il pallone della tensostruttura che copre la vasca olimpica non è stato risparmiato dal vento ed è stato abbattuto. La direzione dell’impianto sportivo ha deciso di chiudere la vasca olimpica fino a data da destinarsi ma tutte le attività della vasca interna sono regolari con due corsie dedicate al nuoto libero.

E’ solo uno dei danni registrati in una notte davvero impegnativa sul fronte del vento: burrasca con raffiche fino a 90/100 km/h anche in città.

I vigili del fuoco sono stati impegnati senza stop per duecento interventi tra di alberi e rami caduti in tutti i quartieri: Sant’Eusebio, Carignano, Valpolcevera, in autostrada sulla A7. Altri 80 interventi, al momento, sono “in coda”, in attesa di essere svolti. A Davagna il vento ha scoperchiato il tetto di una casa.

Allagamenti alla Foce e a San Fruttuoso per la rottura di alcune tubature idriche. All’alba strada bloccata tra via Tolemaide e corso Torino. In piazza Giusti acqua nei negozi. Sul posto la polizia locale per regolare il traffico che sta lentamente tornando regolare. Altro intervento dei pompieri (nel video di Vale Gelove Multari) quello della rimozione di un gazebo volato da un terrazzo su un albero.

Allagamenti da mareggiata, invece, nella zona di Sturla, in in via del Tritone, e a Voltri. L’acqua del mare ha invaso anche il borgo di Boccadasse dove però i nuovi muri realizzati dopo la mareggiata del 2018 hanno retto il colpo.