Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Autostrade, la revoca della concessioni più vicina? De Micheli: “Credo di sì”

"Fase di stallo voluto da Atlantia, non abbiamo sempre rispettato gli accordi"

Genova. Dopo gli ultimi scambi tra Governo e i vertici di Atlantia, la revoca della concessione potrebbe essere una soluzione più vicina. La conferma arriva dalla ministra Paola De Micheli, questa mattina a Genova per l’inaugurazione del Salone Nautico, e che a margine è tornata sull’accordo, ancora in alto mare, tra esecutivo e azienda.

Salone Nautico 2020

La revoca è più vicina? “Credo di sì“, è stata la risposta della ministra, che prosegue il ragionamento fatto in precedenza: “Siamo in una situazione di stallo, Atlantia ha mandato due lettere che complessivamente determinano il non rispetto degli impegni assunti da loro con le lettere che avevano inviato al Consiglio dei Ministri il 14 di luglio”.

Da qui lo stallo di cui si parlerà nel prossimo consiglio del ministri, probabilmente già la settimana prossima. La soluzione che il governo ha messo sul tavolo era “utile per l’azienda ma soprattutto agli italiani e alle italiane, che è la cosa che ovviamente ci interessa. Noi ci attendiamo che ci sia un momento di presa di coscienza che gli impegni vanno mantenuti”

E poi De Micheli ribatte alle accuse portate dal gruppo imprenditoriale “Noi stiamo rispettando le regole di mercato, fin dal primo momento, e quindi riteniamo che Atlantia non debba assumersi una responsabilità così grave di fronte al paese e di fronte ai suoi lavoratori”.