Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Allerta arancione: scuole chiuse quasi ovunque, a Genova si decide alle 5 del mattino

Possibile chiusura solo in alcuni quartieri in base alle criticità registrate nella notte

Genova. Scuole chiuse pressoché ovunque sul territorio della città metropolitana di Genova, nel capoluogo invece restano aperte salvo ripensamenti dell’ultimo minuto, in base a quello che accadrà nella notte nei singoli quartieri. Torna l’allerta arancione in autunno e si ripete lo scenario dell’anno scorso con la stessa strategia decisa dal sindaco Marco Bucci per limitare al massimo le chiusure.

A prendere l’ultima decisione sarà dunque il Coc che si riunirà intorno alle 5 del mattino. “Se nella notte ci saranno criticità che al mattino non saranno ancora risolte, potremo decidere di chiudere solo in alcuni quartieri”, ha spiegato il consigliere delegato alla protezione civile Sergio Gambino.

“Dopo un’attenta valutazione dei bollettini meteo il Comune di Genova ha deciso di mantenere regolarmente aperte le scuole nella giornata di domani venerdì 2 ottobre – si legge nella nota emessa dal Comune -. Il Coc si riunirà alle ore 5 di domani mattina per valutare l’evoluzione della situazione. Si invitano le famiglie a mantenersi informate sulla situazione attraverso il sito internet istituzionale, le pagine social, il canale Telegram e il sistema SMS del Comune di Genova. Anche per lo svolgimento dei mercati all’aperto la situazione verrà valutata nel corso del Coc di domani mattina”.

I sindaci della Città metropolitana di Genova stanno optando in maggior parte per la chiusura. Ecco l’elenco dei comuni con scuole chiuse in continuo aggiornamento:

Chiavari (istituto Assarotti in viale Millo, via Castagnola e via Santa Chiara limitatamente all’edificio sul rio Bacezza)
Recco
Rapallo
Bargagli
Torriglia
Rovegno
Arenzano
Santa Margherita Ligure
Camogli
tutti i comuni della Valle Scrivia
tutti i comuni dell’alta Valpolcevera

Nei comuni delle valli Orba e Stura, dove l’allerta arancione scatta a mezzogiorno, le scuole saranno aperte ma l’uscita degli alunni sarà anticipata.