Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Allerta arancione confermata su Genova fino alle 17, poi gialla fino alle 20

Il fronte perturbato, dopo aver transitato sul ponente, tornerà sul centro e sul levante della Regione. Attenzione ai venti

Più informazioni su

Genova. Il fronte perturbato sta attraversando la nostra regione; le ultime valutazioni modellistiche e l’analisi della situazione delle ultime ore ha portato Arpal a modificare così l’allerta meteo per piogge diffuse e temporali:

ZONA A – ponente regionale: GIALLA fino alle 14.00 di oggi, lunedì 26 ottobre (bacini piccoli e medi).

ZONA B – centro regionale, genovesato: ARANCIONE fino alle 17.00 di oggi, lunedì 26 ottobre, poi GIALLA fino alle 20.00.

Generica

ZONA C – levante regionale: ARANCIONE fino alle 17.00 di oggi, lunedì 26 ottobre, poi GIALLA fino alle 20.00 (bacini piccoli e medi); GIALLA fino alle 20.00 di oggi, lunedì 26 ottobre (bacini grandi).

ZONA D – entroterra di centro-ponente regionale: ARANCIONE fino alle 17.00 di oggi, lunedì 26 ottobre, poi GIALLA fino alle 20.00 (bacini piccoli e medi).

ZONA E – entroterra di centro-levante regionale: ARANCIONE fino alle 17.00 di oggi, lunedì 26 ottobre, poi GIALLA fino alle 20.00 (bacini piccoli e medi); GIALLA fino alle 20.00 di oggi, lunedì 26 ottobre (bacini grandi).

Generica

La situazione. Alle ore 11.30 la rete Omirl segnala cumulate orarie massime tra il moderato e il forte con 30.8 millimetri a Sella Giassina (Neirone, Genova), Mele (Genova) e Verdeggia (Triora, Imperia); nell’ultima ora spiccano i 25.0 millimetri di Genova Fiorino. Nelle ultime 12 ore Monte Pennello (Genova) ha raccolto 124.8 millimetri, Isoverde (Campomorone, Genova) 115, Sella Giassina (Neirone, Genova) 103.6, Mignanego (Genova) 93.2. Nell’imperiese 71.4 millimetri a Verdeggia, nel savonese 74.4 a Urbe Vara Superiore, ancora in attesa con cumulate modeste lo spezzino.

Da segnalare il vento con raffiche di burrasca o burrasca forte: 151.6 km/h a Fontana Fresca (Sori, Genova), 149.8 a Tanadorso (Ronco Scrivia, Genova) 124.6 a Monte Pennello (Genova). Nel capoluogo regionale da segnalare i 76.3 km/h toccati a Punta Vagno.

Nelle prossime ore. Il fronte ha già attraversato la zona dell’imperiese e transiterà sul centro-levante nelle prossime ore, dove porterà ancora precipitazioni diffuse e instabilità con possibili temporali forti (che potranno verificarsi come eventi post-frontali, seppur in maniera meno intensa, anche nella serata); avremo venti meridionali ancora di burrasca forte, soprattutto sui rilievi e in rotazione verso sud-ovest, e mareggiata (oggi onda viva sul settore centrale, domani mare lungo con periodo superiore a 8 secondi sul levante regionale).

Dopo il passaggio del fronte attenuazione delle precipitazioni e successivo esaurimento, con ingresso di venti da nord sul settore centrale, in esaurimento a partire dalla mattina di domani.

Ecco l’avviso meteorologico odierno:
OGGI LUNEDÌ 26 OTTOBRE: Il transito di un fronte determina piogge diffuse d’intensità moderata su CDE, fino a forte su B con cumulate areali significative su AD, elevate su BCE, anche associate a temporali di forte intensità; in seguito al passaggio frontale permane un bassa probabilità di fenomeni forti. Venti dai quadranti meridionali inizialmente di burrasca su BC e rilievi di E, forti altrove, in attenuazione a moderati o localmente forti nel pomeriggio in seguito al passaggio frontale. Mare localmente agitato per onda da sud-sudovest con mareggiate su B.

DOMANI MARTEDÌ 27 OTTOBRE: Nelle prime ore della notte residua instabilità con bassa probabilità di temporali forti su BCE (possibili allagamenti localizzati, danni puntuali per isolate raffiche di vento/trombe d’aria, grandine, fulmini, piccoli smottamenti; osservare le opportune norme di autoprotezione). Ingresso di venti forti da nord su B e rilievi di DE con raffiche fino 60/70 km/h sui crinali, in attenuazione a moderati già dal mattino. Mare agitato per onda lunga da sudovest con mareggiate su C, localmente agitato su parte orientale di B con moto ondoso in calo.

Ricordiamo la suddivisione in zone del territorio regionale:
A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa
B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno
C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla
D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida
E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia