Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alberto Cappato è il nuovo amministratore unico del progetto Santa Srl

L'attuale direttore Sviluppo e innovazione della Porto Antico Spa ora si occuperà della società partecipata dal Comune rivierasco e che gestisce diversi servizi tra cui musei, parcheggi e bike sharing

Santa Margherita Ligure. Stabilire un asse con Genova, città traino della cultura e del turismo ligure e italiano, in modo da avviare una sinergia tra il capoluogo e Santa Margherita Ligure; aprire a nuove prospettive l’offerta cittadina affidandosi a professionisti di comprovate capacità e inseriti in contesti internazionali.

Con queste premesse, il sindaco Paolo Donadoni annuncia di aver nominato amministratore unico della Società Progetto Santa Margherita Srl – società in house partecipata al 100% dal Comune di Santa Margherita Ligure – Alberto Cappato, attuale direttore Innovazione, Sostenibilità e Sviluppo di Porto Antico SPA.

Cappato – un dottorato di ricerca, laurea in economia e una consolidata esperienza sui temi dell’economia e dello sviluppo del territorio – ha iniziato la propria carriera nella società di gestione del parco scientifico e tecnologico di Sophia Antipolis in Francia con successive esperienze sia in azienda, sia nel settore della ricerca (è stato professore a contratto per diversi anni presso l’Università degli studi di Genova) fino a ricoprire per otto anni (2012-2020) il ruolo di direttore generale di Porto Antico di Genova, di cui oggi è Direttore Innovazione Sviluppo e Sostenibilità. Cappato è stato Presidente della Sezione Cultura e Turismo di Confindustria dal 2013 al 2020 ed è segretario del board dell’AIVP, l’associazione mondiale che raggruppa le città portuali.

La scelta è stata svolta in una logica di condivisione di iniziative, progettualità e obiettivi comuni con Porto Antico, scelta che potrà portare a risultati importanti.

La “Società Progetto Santa Margherita SRL” gestisce per conto del Comune il complesso museale di Villa Durazzo (Villa Durazzo, Villa San Giacomo, Villa Nido e il parco inserito tra i Grandi Giardini Italiani), i parcheggi a pagamento di proprietà del Comune, gli ormeggi comunali del porto, lo sbarco dei croceristi e il bike sharing.

«Progetto Santa svolge un ruolo fondamentale per Santa Margherita Ligure, non soltanto come ventaglio di servizi e motore finanziario, ma anche perché rappresenta un tassello importante di quella visione di valorizzazione culturale e di crescita green a cui stiamo lavorando con impegno. Ringrazio la Dott.ssa Rosalba Pilato che ha gestito in questo ultimo anno la transizione verso la nuova gestione verificando i meccanismi di funzionamento e i conti economici della società – dichiara il Sindaco di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni – Abbiamo più volte ribadito che Villa Durazzo è centrale per la nostra visione di sviluppo culturale e turistico. Gli investimenti strutturali, come i molti restauri effettuati e in corso di esecuzione in collaborazione con la Soprintendenza, aumentano le potenzialità e l’eccellenza del compendio immobiliare. Ora ci sono tutte le condizioni per fare un salto di qualità. Ringrazio il Sindaco di Genova Marco Bucci e il Presidente Mauro Ferrando per aver condiviso questo progetto di collaborazione e sviluppo tra Progetto Santa e Porto Antico. Ringrazio Alberto Cappato per aver accettato di assumere questo incarico portando le sue competenze, la sua professionalità e l’entusiasmo del suo operato e gli auguro buon lavoro».

«L’interfaccia porto-città e la sua gestione integrata in ottica di sviluppo e innovazione sostenibile rappresenta uno dei driver più interessanti nei recenti percorsi di sviluppo dell’economia del territorio – dichiara Alberto Cappato – Progetto Santa Margherita raggruppa molte attività strategiche per lo sviluppo economico e per l’attrattività del territorio in una logica sistemica. Per questo motivo la collaborazione con Porto Antico di Genova rappresenta un tassello importante ed è in questa logica che con entusiasmo intendo inserirmi nelle dinamiche di sviluppo avviate in questi ultimi anni dal Sindaco Donadoni, che ringrazio per la fiducia».