Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Abbandona rifiuti vicino al lago del Brugneto, denunciato titolare di un’impresa

Nei giorni scorsi sanzionato invece un noto avvocato genovese per aver abbandonato sacchi di immondizia sulla statale 45: erano pieni di documenti legati alla sua professione

Più informazioni su

Genova. I Carabinieri Forestali della Stazione di Montebruno hanno scoperto l’autore dell’ennesimo abbandono di rifiuti – imballi di legno – perpetrato nelle scorse settimane in una piazzola stradale a Rondanina, in località “Gorreto di Ballini”.

I rifiuti in questione provenivano da una piccola azienda manifatturiera di Genova, la quale ha incautamente affidato gli stessi al titolare di un’altra azienda, 56enne residente a Genova, il quale non ha trovato diversa soluzione se non quella di abbandonare il tutto su una piazzola stradale limitrofa alla strada provinciale.

Il responsabile, titolare di azienda, è stato quindi segnalato alla Procura della Repubblica di Genova per il reato di “Abbandono di rifiuti speciali non pericolosi”, per cui è prevista la pena dell’arresto da 3 mesi a 1 anno o l’ammenda da 2600 a 26000 euro; allo stesso verrà inoltre imposto il ripristino dello stato dei luoghi.

Risulta inoltre attualmente al vaglio dell’Autorità Giudiziaria anche la posizione del titolare dell’azienda da cui provenivano i suddetti rifiuti, che di fatto ha affidato incautamente gli stessi a soggetto non debitamente autorizzato.

Recentemente, è stato inoltre sanzionato amministrativamente con un verbale di 600 euro un privato cittadino, noto avvocato penalista del Foro di Genova, il quale ha proceduto nelle settimane scorse all’abbandono, lungo la SS45 in Comune di Montebruno (GE) di diversi sacchi dell’immondizia, contenenti peraltro nutrita documentazione professionale.