Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A Genova scatta la nuova allerta gialla: “Alta probabilità di temporali forti e organizzati”

Nuovo passaggio perturbato con piogge e temporali soprattutto su centro e Levante

Più informazioni su

Genova. E’ scattata alle 10 la nuova allerta meteo, questa volta gialla, che comprende Genova, il Tigullio e l’entroterra di Levante (valli Scrivia, Trebbia e Aveto). Sarà valida fino a mezzanotte salvo aggiornamenti che verranno comunicati da Arpal nel prossimo bollettino meteo.

Generica

Sulla Liguria si attende un nuovo passaggio perturbato con piogge e temporali anche forti che interesseranno un po’ tutta la regione, concentrandosi maggiormente sul centro Levante. Mareggiate intense di libeccio interessano ancora il Levante mentre il moto ondoso sta calando altrove fino, comunque, a molto mosso o agitato. Infine i venti, che resteranno forti meridionali con raffiche di burrasca e qualche fase di temporanea attenuazione.

LE PREVISIONI DI ARPAL

DOMENICA 4 OTTOBRE: dalla tarda mattinata nuovo ingresso instabile con piogge diffuse e rovesci; quantità fino a significative su tutta la regione escluso l’entroterra savonese, ed intensità fino a moderate su centro e centro levante. Alta probabilità di temporali forti o organizzati sulla stessa zona, bassa altrove. Venti forti dai quadranti meridionali con raffiche fino a burrasca 70- 80 km/h su tutte le zone. Mareggiate su tutti i settori, al mattino ancora intense su genovese e levante per onda lunga di Libeccio. Moto ondoso in parziale calo dal pomeriggio.

LUNEDI 5 OTTOBRE: nelle prime ore della notte e fino al mattino alta probabilità di temporali forti o organizzati su spezzino, bassa probabilità su genovese e entroterra del levante. Fenomeni in esaurimento a partire da Ponente. Venti forti di Libeccio su imperiese e spezzino con raffiche fino a 50-60 km/h, in attenuazione nel corso delle serata. Nuovo aumento del moto ondoso con mare localmente agitato sull’imperiese, agitato altrove con mareggiate di Libeccio (periodo 7-8 sec.).