Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Un talento genovese per l’Iren Genova Quinto: Yusuke Inaba

Lorenzo Marino: "Ha tanta voglia di crescere e di misurarsi con un campionato altamente competitivo come il nostro"

Genova. L’Iren Genova Quinto annuncia il quarto e ultimo innesto per la stagione 2020/2021, che la vedrà protagonista, per il terzo anno di fila, come unica squadra rappresentante il comune di Genova nel campionato di Serie A1.

La società ha infatti trovato l’accordo con l’attaccante classe 2000 Yusuke Inaba, talento giapponese, già nel giro della Nazionale, nelle ultime due stagioni protagonista, anche nelle competizioni europee, con la calottina del club rumeno Oradea. Inoltre è stato miglior marcatore della superfinal di World League a Belgrado e miglior giocatore dell’ultimo campionato del mondo Under 20.

Ho scelto il Quinto – sono le primissime parole da biancorosso del giocatore – perché credo sia la realtà giusta per fare una buona esperienza e crescere in un campionato di ottimo livello come quello italiano. Sono molto motivato in vista della prossima stagione, vorrei essere protagonista sia a Genova sia con la mia Nazionale. Non vedo l’ora di iniziare”.

Le sue referenze sono ottime. Lo testimoniano le parole di Ranko Perovic e Kan Aoyagi, allenatore e direttore sportivo del Bourbon Kashiwazaki, club dove Yusuke è cresciuto prima delle esperienze all’estero. “Stiamo parlando di un grande talento – spiega Perovic, in passato anche tecnico del Montenegro -. Non è ancora un giocatore di primissima fascia solo perché è molto giovane e deve fare esperienza in campionati lunghi e competitivi, per questo credo che quello italiano sia l’ideale, e il Quinto la squadra giusta. Se sta bene può segnare un bel numero di gol, ha un buon tiro ed è un discreto nuotatore”.

Sono convinto che sentiremo parlare molto bene di lui nei prossimi anni – aggiunge Aoyagi -. Ha solo bisogno di crescere, anche fisicamente con una buona preparazione in palestra, per dimostrare di poter stare ad alti livelli. È molto veloce nel nuoto e quando mette nel mirino la porta avversaria difficilmente sbaglia: sono certo che aiuterà il Quinto a fare un buon campionato e il Quinto, viceversa, lo aiuterà a ritagliarsi un ruolo da protagonista nella pallanuoto mondiale”.

Soddisfatto anche il direttore sportivo biancorosso Lorenzo Marino: “Sono molto contento di aver chiuso, lo seguivamo già da un paio d’anni e finalmente c’è stata l’opportunità di portarlo a giocare con noi. A conferma della stima che gode nell’ambiente mi sono arrivati diversi messaggi di congratulazioni per questo colpo, anche da parte di dirigenti di squadre blasonate. So che ha tanta voglia di crescere e di misurarsi con un campionato altamente competitivo come il nostro, e anche noi nutriamo discrete aspettative sul suo conto. Sono certo che insieme ci divertiremo”.