Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Un 24enne genovese in finale al premio Riccardo Prina: la sua opera esposta alla Triennale

Il concorso internazionale è riservato a fotografi professionisti e non, il vincitore verrà premiato il 15 novembre a Varese

Più informazioni su

Genova. La giuria del premio Riccardo Prina svela i finalisti della decima edizione e tra loro ci sono anche due liguri: il 24enne genovese Francesco Puppo con l’opera “Ti immagino con gli occhi a pipa” e Gaia Rocca, 23enne di Tovo San Giacomo nell’entroterra savonese, con “Amunì”. A darne notizia il quotidiano online Varesenews.

Il premio è dedicato a Riccardo Prina (1969-2010), giornalista, critico d’arte, estimatore e studioso dell’arte fotografica. Si tratta di un concorso internazionale riservato a fotografi professionisti e non, dai 18 ai 40 anni, chiamati a produrre una sequenza fotografica che avesse in sé un’idea di narrazione. La giuria presieduta da Mauro Gervasini, critico cinematografico, ha selezionato 14 tra le 245 opere pervenute alla segreteria del premio.

Francesco Puppo vive a Bolzaneto ed è laureato in scultura all’accademia di belle arti di Brera. Da qualche anno vive a Milano e ha intenzione di proseguire gli studi sulla fotografia anche se al momento si dedica ad attività diverse.

La mostra “Un racconto fotografico”, con le opere dei finalisti, aprirà sabato 7 novembre presso il Salone d’onore della Triennale di Milano, e sarà visitabile sino a domenica 8 novembre. Verrà poi riproposta a partire da venerdì 13 novembre, e fino a domenica 22, presso la Galleria Ghiggini a Varese. La premiazione del vincitore è in programma domenica 15 novembre alle 16.30, sempre a Varese.