Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ultimo giorno per ‘SpiaggiaTi’: da luglio registrati 66 mila accessi alle libere

L'app consente di sapere in tempo reale i posti disponibili nelle spiagge: è stata scaricata 90 mila volte

Genova. Ultimo giorno, oggi, domenica 13 settembre, per “SpiaggiaTi”, l’applicazione che ha permesso di utilizzare le spiagge libere genovesi nel rispetto delle norme anti-Covid, consentendo di conoscere in tempo reale i posti disponibili.

L’app ha riscontrato un buon consenso, essendo scaricata da circa 90 mila persone che l’hanno utilizzata per capire in quale spiagge poter accedere in sicurezza: grazie all’applicazione e al lavoro dei volontari e delle associazioni locali che – insieme a steward messi a disposizione dall’Autorità Portuale e dalla Polizia Locale – si sono occupati di controllare gli accessi, non si sono registrati particolari problemi nelle settimane estive. Particolarmente importante è stato l’apporto di 45 volontari Anc e 69 volontari civici che si sono impegnati in questi mesi al servizio della cittadinanza.

E in questi tre mesi estivi sono circa 66 mila le persone che registrate agli accesso delle spiagge libere della nostra città durante i fine settimana: il picco, come prevedibile è stato il 15 agosto, con quasi dieci mila persone, mentre solo 24 aspiranti bagnanti son stati registrati l’ultimo fine settimana di agosto, inficiato, lo ricorderete, da una lunga allerta meteo. Picchi a parte, nelle venti giornate in cui erano operativi i controlli agli accessi, la media è stata di circa tre mila persone registrare.

Una gestione che si è rilevata fluida anche più delle aspettative, anche grazie all’applicazione che mostrava una mappa con un segnaposto per ognuna delle spiagge libere. Il segnaposto cambiava colore in base al grado di riempimento di ciascuna spiaggia: verde dallo 0 al 70% del riempimento, giallo dal 71 al 99% e rosso quando la spiaggia era completa. Una “finestra” riportava il numero di posti ancora non occupati sul totale di quelli disponibili. Inoltre, condividendo la propria posizione, si poteva cliccare sul pulsante “come arrivare” per aprire Google Maps e visualizzare in pochi secondi il percorso più breve con cui raggiungere la spiaggia desiderata.

“Voglio ringraziare ciascuno dei 45 volontari ANC, dei 69 volontari civici e dei 10 volontari di Protezione Civile convenzionati che in questi tre mesi e mezzo si sono impegnati senza sosta al servizio dei cittadini” – sono le parole di Sergio Gambino, Consigliere Delegato alla Protezione Civile e al Volontariato del Comune di Genova. – “Senza il lavoro dei volontari tutte le misure di sicurezza adottate precedentemente alla stagione estiva sarebbero state vane. Invece, grazie anche all’abnegazione dei nostri volontari, degli steward e degli agenti della Polizia locale la città di Genova è oggi è una delle meno colpite dal contagio da Covid”.

“Voglio anche ringraziare gli operatori economici e le Associazioni Concessionari confinanti alle spiagge libere per la loro preziosa collaborazione” – prosegue Gambino – “Se oggi possiamo chiudere la stagione estiva genovese in sicurezza è anche grazie alla loro indispensabile cooperazione”.

Dal prossimo weekend l’accesso alle spiagge libere non sarà contingentato, anche se si ricorda che permangono le prescrizioni di distanziamento di 3 metri tra gli ombrelloni e di 1,5 metri tra le persone. L’amministrazione comunale ringrazia anche gli operatori economici e le associazioni concessionarie confinanti con le spiagge libere per la collaborazione assicurata in questi mesi.