Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sopraelevata, al via la sostituzione totale dei lampioni: chiusure notturne per almeno 3 mesi

Quasi 1.200 punti luce passeranno alla tecnologia led. Da stasera stop al traffico per due settimane tra la Foce e il centro città

Genova. Mai più viaggi al buio per tornare a casa. Prende il via questa notte la sostituzione totale dell’illuminazione stradale della Sopraelevata, uno dei punti centrali del maxi piano del Comune che punta a dotare tutta la città di lampioni a led entro la fine del 2022. I lavori sulla “Aldo Moro” e le conseguenti chiusure al traffico andranno avanti per tutte le notti, tranne sabato e domenica, e dovrebbero terminare entro quest’anno.

A partire dal 15 settembre la Sopraelevata sarà chiusa dalle 22 alle 6 in entrambe le direzioni nel tratto compreso tra la rotatoria della Foce e il nodo delle Casaccie. Sarà così fino al 1° ottobre compreso. Chi viaggia verso Levante dovrà uscire obbligatoriamente in piazza Cavour, mentre verso Ponente si potrà entrare solo da via D’Annunzio.

Nella seconda fase, che scatterà tra due settimane e sarà molto più lunga (dal 6 ottobre al 14 novembre), lo stop al traffico notturno sarà valido tra il centro città e il nodo di San Benigno: in direzione Levante saranno interdetti gli accessi da via Cantore, dall’elicoidale e da Genova Ovest, verso Ponente non si potrà entrare né da via D’Annunzio né dalla Foce.

Sono quasi 1.200 i punti luce da sostituire sulla strada che collega la Foce a Sampierdarena, molti dei quali risultano da anni spenti o malfunzionanti, tanto che la scarsa illuminazione della Aldo Moro nel frattempo è diventata un caso. “Sono veramente contento che si parta, è una promessa che manteniamo – spiega l’assessore ai lavori pubblici Pietro Piciocchi -. Abbiamo voluto che il cantiere fosse il meno invasivo possibile, ma in questo modo le ore lavorate effettivamente saranno sei ogni notte, quindi ci vorrà più tempo, penso 3-4 mesi”.

A eseguire l’intervento sarà Aster nell’ambito dell’accordo con l’azienda veneta City Green Light che ha ricevuto in affidamento dal Comune l’appalto per la sostituzione di tutti i 58mila punti luce della città e la relativa manutenzione. Oltre alla sostituzione della fonte luminosa saranno riverniciati tutti i pali. Nel frattempo sono già partiti i lavori in centro storico e in altri quartieri. Nel mese di agosto sono stati cambiati oltre 2.500 punti luce e altrettanti verranno installati a settembre.