Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria: aspettando Silva o Bentaleb, si parla di Radonjić e Cyprien

La Primavera di mister Tufano penalizzata da un rigore generoso concesso alla Lazio (1-1)

Più informazioni su

Genova. Che batosta… non ci sono altre parole, per fare il punto sulla situazione in casa Sampdoria… Una sconfitta che fa male e che – ad essere pessimisti – può ripercuotersi sul risultato finale del campionato, in un’ottica di classifica, decisa dagli scontri diretti.

Fiorentina, Lazio, Atalanta, Genoa, Cagliari (di cui tre in trasferta) sono le avversarie delle prossime cinque partite, col rischio di fare peggio dello scorso anno, con mister Di Francesco (tre punti nelle prime sette)…

Sono considerazioni, dettate a caldo, dalla demoralizzante prestazione del secondo tempo contro il Benevento, agevolato forse da qualche cambio errato di Ranieri, che va ad intaccare (un poco) la fiducia cieca nel mister della miracolosa salvezza, recentemente ottenuta.

Brutto, vedere per tutto il secondo tempo, i giocatori del Benevento arrivare sempre per primi sulle seconde palle… Problema fisico o psicologico? A Ranieri l’ardua sentenza… nel frattempo, dice bene Colley, dunque, nel post partita: “Non mollare”… e sperare che la dirigenza rimedi, nei giorni mancanti di mercato, alle carenze dell’organico, alquanto acclarate.  Va bene Keita (è già a Genova, domani si allenerà a Bogliasco), ma serve come il pane uno in mezzo al campo, che – con personalità e capacità – sappia prendere in mano “il pallino” e dettare i tempi di gioco… senza giri di parole, un player del valore di Adrien Silva e Nabil Bentaleb.

Radiomercato batte anche altre piste, vedi Nemanja Radonjić, centrocampista serbo del Marsiglia, oggetto misterioso a Roma ed Empoli (da dove è passato da giovane) ed autentico diamante in Francia… ma oltretutto forse non è il giocatore che serve alla Samp… Piuttosto sembra più indicato l’altro nome che circola, Wylan Cyprien, uno dei centrocampisti più in luce nell’ultima stagione di Ligue 1, tanto da aver attirato l’attenzione di Aston Villa, Lione e Rennes, colpite dalla notevole padronanza tecnica del suo calcio.

Altra voce che circola in rete, vedrebbe Sampdoria e Lazio protagoniste di uno scambio fra Felipe Caicedo e Gastón Ramírez… ma serve un centravanti alla Sampdoria?  Lo si vedrà a Firenze…

Non è fortunata (eufemismo) la Primavera di mister Tufano, che dopo 80 minuti di buon gioco, si vede costretta al pareggio (1-1) contro la Lazio, per un rigore concesso dal direttore di gara, per un pallone finito sul braccio di Aquino, che teneva le mani allacciate dietro la schiena.  La Samp, invero, è andata in vantaggio, grazie ad una accidentale autorete del terzino Ndrecka, ma le palle goal, per i doriani, sono  fioccate e solo alcune strepitose parate di Furlanetto hanno tenuto in partita i laziali.

Questa la formazione schierata da Tufano, col 3-5-2: Saio; Aquino, Angileri, Rocha; Ercolano (dall’ 87° Somma), Siatounis (dal 46° Brentan), Yepes(dal 75° Sepe), Trimboli,  Giordano; Yayi Mpie, Prelec.

Clicca qui per consultare i risultati.