Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Salta la commemorazione caduti Giuliano-Dalmati, M5s: “Due pesi e due misure, presto interrogazione a Tursi”

Prevista a maggio, è stata prima rinviata a giugno, ma poi ulteriormente posticipata sine die

Genova. In queste settimane molte della manifestazioni saltate per l’emergenza Covid sono in fase di ricalendarizzazione per recuperare gli eventi. Ma non tutte: il consigliere comunale Stefano Giordano e il consigliere municipale Massimiliano Lucente denunciano la mancanza di una data per la cerimonia in memoria dei caduti Giuliano-Dalmati “innegabilmente importante per non disperdere valori e memoria”.

L’evento rientra nell’ambito delle attività della Regione Liguria, in attuazione della L.R. 29/2004 “per l’affermazione dei valori della memoria del martirio e dell’esodo dei Giuliano-Dalmati”, e prevede la deposizione di una corona d’alloro al Monumento dei Caduti Giuliano-Dalmati nel cimitero di Staglieno. Considerata l’emergenza epidemiologica Covid-19, la manifestazione, che si svolge solitamente nel mese di maggio, è stata in un primo tempo rinviata al 25 giugno e poi successivamente annullata dalla Civica Amministrazione “La stessa che tuttavia ha invece autorizzato un concerto in memoria delle vittime del virus che si è svolto il 9 giugno all’interno del Cimitero di Staglieno e lo svolgimento della Fiera di San Pietro il 28 giugno”.

“Non capiamo la logica dei due pesi e delle due misure – scrivono i due pentastellati – Per avere dunque contezza delle motivazioni che hanno spinto Civica Amministrazione ad annullare la manifestazione, che ne va da sé avrebbe potuto svolgersi in forma ridotta e nel puntuale e attento rispetto delle normative anti-Covid, abbiamo depositato un’interrogazione dedicata”, fanno infine sapere Giordano e Lucente.