Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Riaprono nidi e scuole d’infanzia, allarme dei sindacati: “Mancano personale e sicurezza”. Tursi: “Non ci risulta”

Secondo Cgil, Cisl e Uil "molte strutture educative che sono ancora in attesa di adeguamenti degli spazi interni ed esterni", ma il Comune respinge le accuse.

Genova. Oggi i nidi e le scuole d’infanzia comunali riaprono ai bambini e alle famiglie. Se per molti il ritorno in classe è già avvenuto senza problemi per altri la situazione non è così lineare. Almeno secondo l’allarme lanciato dai sindacati di categoria.

“Come segreterie aziendali della funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil – scrivono in una nota congiunta – esprimiamo la nostra preoccupazione perché le condizioni per l’apertura in sicurezza non sono garantite in quanto permangono forti criticità relative alla mancanza di personale docente e non docente, e allo stato di molte strutture educative che sono ancora in attesa di adeguamenti degli spazi interni ed esterni”.

“Perciò – proseguono i sindacati – chiediamo che tali problematiche siano affrontate e risolte immediatamente in modo da garantire l’apertura in sicurezza per tutti: bambini, famiglie e lavoratori”.

“Non ci risulta, e non ci sono arrivate segnalazioni – dice l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Genova e vicesindaco Pietro Piciocchi – anche nelle scuole dell’infanzia e nei nidi comunali abbiamo svolto ove necessario lavori di edilizia leggera e riqualificato molti spazi esterni nelle scuole”.

Anche sul fronte del personale il Comune respinge le accuse: “Come amministrazione, in collaborazione con le cooperative, abbiamo assunto ulteriore personale per queste strutture – continua Piciocchi – ad ogni modo ascolteremo i sindacati a capiremo se ci siano delle situazioni ancora da migliorare”.