Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regionali, Forza Italia punta a eleggere due consiglieri. Bagnasco: “Con noi il futuro del partito”

Alla chiusura della campagna elettorale nella nuova sede genovese Marco Bestetti, cavallo di punta del partito scelto da Berlusconi

Più informazioni su

Genova. Un partito che era stato praticamente raso al suolo e che in quattro mesi, con l’emergenza Covid di mezzo, è riuscito a darsi una struttura nuova e un obbiettivo ambizioso in vista delle elezioni regionali del 20 e 21.

Due consiglieri – magari un assessore – in via Fieschi e un 6%, 7% di preferenze. Punta a questo Carlo Bagnasco, coordinatore ligure di Forza Italia: “In questa regione abbiamo ricostruito un partito da zero, abbiamo sei nuove sedi e ci siamo presentati alle elezioni con persone che rappresentano il futuro di Forza Italia”, dice riferendosi alla scissione dovuta alla nascita di Cambiamo di Giovanni Toti.

“Ripartiamo dai territori, da persone che sono ex sindaci, dirigenti di partito e che conoscono bene la loro terra ma anche da volti nuovi, giovani, con un entusiasmo che potrà costituire la ricetta vincente e lo dimostreremo anche alle urne”.

A simboleggiare la voglia di rinnovamento all’interno del partito, la chiusura della campagna elettorale di Forza Italia, a Genova, ha visto l’arrivo del coordinatore nazionale del movimento giovanile Marco Bestetti: “Il risultato di queste elezioni non è scontato, è il frutto di cinque anni di lavoro nel centrodestra in regione, Bagnasco è riuscito a dare nuovo slancio a una formazione politica che forse si era un po’ troppo seduta – sottolinea – questo è un partito che merita di stare a percentuale 4 volte quelle attuali, con Bagnasco e i rappresentanti del coordinamento regionale credo potrà avvenire”.

Forza Italia alle regionali si è presentata con una lista insieme a Liguria Popolare e Polis: “Io credo che a partire da questa unità del centrodestra moderato si possa immaginare anche un laboratorio a livello nazionale”, dichiara Bagnasco.