Quantcast
La nomina

Piciocchi pigliatutto: il “super assessore” ora è anche vicesindaco

L'annuncio su Facebook dato dallo stesso Piciocchi

Genova. Un annuncio su Facebook nella notte, ancora prima della comunicazione ufficiale.

Pietro Piciocchi annuncia che il sindaco Marco Bucci lo ha nominato vicesindaco di Genova. La carica, che è di rappresentanza e di supplenza in caso il sindaco sia materialmente assente, si aggiunge al lungo elenco di deleghe che Piciocchi già possiede: dalle manutenzioni al coordinamento del Por, il piano operativo regionale, dal bilancio (e programmazione finanziaria) alle politiche tributarie, dagli acquisti ai contratti e appalti, passando per politiche della casa e housing sociale, sino all’indirizzo e controllo di Aster, Spim e Fsu.

Rapporti tra la struttura comunale e la struttura posta alle dipendenze del Commissario Straordinario per la ricostruzione

Questo il post con cui Piciocchi dà la notizia:

“Voglio ringraziare il sindaco Marco Bucci che oggi mi ha conferito la nomina di vicesindaco del Comune di Genova. È una grande dimostrazione di fiducia che mi onora e soprattutto mi impegna a fare sempre meglio e sempre di più. Per me è un onore potere servire la mia Città, mettendo a disposizione, senza riserve, tutto il mio tempo e le mie energie. Un pensiero particolare di gratitudine va ai miei collaboratori che mi hanno supportato in questi anni con professionalità e dedizione. A tutti assicuro ogni sforzo per conseguire gli alti obiettivi che come Amministrazione ci siamo dati per Genova”.

Piciocchi è diventato vicesindaco dopo le dimissioni di Stefano Balleari, che ne ricopriva la carica. Balleari è candidato consigliere alle prossime elezioni regionali con Fratelli d’Italia.