Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pappagallino sfruttato per chiedere l’elemosina liberato dalla polizia locale

E' successo a Recco, un uomo lo utilizzava per fargli estrarre con il becco i numeri del lotto

Più informazioni su

Recco. Ieri è stato sequestrato nell’area del mercato di Recco un pappagallino sfruttato per chiedere soldi ai passanti. L’uomo che lo utilizzava per accattonaggio è stato bloccato in flagrante mentre, in cambio di denaro, sollecitava l’uccellino a prendere con il becco un foglietto con i numeri del lotto.

La polizia locale, intervenuta su segnalazione dei cittadini, ha denunciato l’uomo per maltrattamento di animali e ha affidato il pappagallino all’Enpa di Genova che ora lo custodisce in una struttura idonea in attesa delle decisioni del magistrato. L’uccellino era stato sistemato in una scatola di cartone e a richiesta scendeva dalla sua postazione per sfilare una scheda precompilata del lotto.

Gli agenti hanno ritenuto che l’uccellino fosse custodito in maniera non idonea e che mostrasse evidenti segni di sofferenza anche per la prolungata esposizione sotto il sole. Inoltre si dovrà stabilire se il pappagallino è privo delle penne remiganti, tagliate in questi casi per impedirne il volo.

“Questi poveri animali vengono usati per intenerire i passanti che, spesso inconsapevoli, alimentano uno sfruttamento – dice il sindaco Carlo Gandolfo – il plauso va ai cittadini che hanno segnalato e agli agenti della polizia locale che hanno stroncato questa ignobile pratica, ravvisando anche il reato di maltrattamento di animali”.