Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallavolo: Mario Mercorio ritorna a Genova e sceglie la Colombo

Lo schiacciatore ha un passato nella massima serie. "Non vedo l'ora di buttarmi in questa nuova avventura"

Genova. La Colombo Volley Genova ha ufficializzato l’accordo raggiunto con Mario Mercorio, schiacciatore di 36 anni, 190 centimetri, che tutti ricordano a Genova, protagonista per quattro stagioni nella Pallavolo Genova prima in Serie B1 e poi in Serie A2 dal 2007 al 2011.

Mercorio, di origine campana ma che in Liguria ha messo le sue radici, sposando la pallavolista Giorgia Chiesa, oggi abita a Lavagna con due due bimbi piccoli ed è molto felice di poter tornare a giocare vicino casa: “Ho grande stima di questa società e conosco i dirigenti come persone molto serie. Ho cercato fin da principio questa soluzione – spiega -. Il mio secondogenito ha meno di un anno e non volevo giocare lontano da casa e lasciare mia moglie sola coi bambini. La Colombo mi ha messo nelle migliori condizioni provando ad aiutarmi per il mio futuro post pallavolistico“.

Mercorio ha un curriculum invidiabile di alto livello: ha giocato al Vero Volley in Serie A1, e ancora in A2 a Cantù, Montecchio Maggiore, Potenza Picena ed altre esperienze. Due anni fa ha vinto la Coppa Italia di Serie A2 e fatto promozione in A1 nel fantastico progetto della Gas Sales Piacenza, l’anno scorso al momento dell’interruzione, era secondo in classifica, a Cisano Bergamasco in A3. A distanza di dieci anni ritorna in Serie B. “Non conosco il campionato, non so cosa aspettarmi – dice -. Ma non vedo l’ora di buttarmi in questa nuova avventura. Il mio obiettivo sarà aiutare la società a consolidare il suo progetto legato ai giovani. Abbiamo due nazionali in squadra, un atleta come Buzzi che torna da due anni in Serie A, diversi giovani atleti di prospettiva e un tecnico che da anni lavora con lo staff azzurro. Le premesse sono buone”.

La Colombo punta sulla sua esperienza per aiutare i suoi giovani che per il primo anno giocheranno in Serie B. “Fin da subito abbiamo pensato che ci volessero due o tre innesti da introdurre nella nostra squadra – dichiara Fabio Porro, vicepresidente della Colombo -. Con Mario è nato tutto ad estate inoltrata quasi per caso, ma ci siamo dati da fare per farlo entrare nel nostro progetto. Sarà un valore aggiunto importante dal punto di vista tecnico, ma anche un esempio per i nostri ragazzi. Spero possa trasmettergli molto”.