Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Meteo, dall’Atlantico in arrivo nuove perturbazioni: il prossimo fine settimana sarà ‘intenso’ previsioni foto

Un esteso fronte depressionario sbarcherà su suolo francese giovedì, arrivando dalle nostri parti per il fine settimana

Più informazioni su

Genova. Dopo le intense precipitazioni dei giorni scorsi, da ieri stiamo vivendo una piccola “bolla” di alta pressione, con conseguente tempo stabile praticamente su tutta la regione. Ma nel frattempo, le correnti atlantiche sono in movimento, preparando nuove ondate di perturbazioni.

Che settimana sarà? Premettendo la consueta cautela per  le previsioni di oltre i tre giorni, osservando i modelli previsionali su scala globale, si osservano sull’Atlantico diverse evoluzioni cicloniche, che andranno a convogliare nuvole cariche di pioggia sul continente europeo, che, passando dal consueto corridoio francese, potrebbero fare capolino sulla nostra regione.

In particolare, dopo un primo passaggio decisamente “delicato” mercoledì, da venerdì sulla Francia toccherà terra un ampio fronte perturbativo, che le correnti fredde potrebbero schiacciare verso l’arco alpino. Una ampia zona di bassa pressione che terrà in ostaggio tutto il continente per qualche giorno: con buone probabilità un’ondata potrebbe “svalicare” tra venerdì e sabato, arrivando a scontrarsi con lo scirocco che sferzerà il mar Ligure, creando un fronte convettivo sull’alto Tirreno.

meteo, previsioni

(Elaborazione Windy.com per sabato 3 ottobre – ECMWF)

Difficile valutare se e quanto questo ‘scontro tra titani’ potrà interessare la nostra regione, ma secondo alcuni modelli previsionali sabato potrebbe essere una giornata intensa per la Liguria, soprattutto nel genovesato e nello spezzino, con fenomeni forti quanto improvvisi. Una situazione che potrebbe durare due o tre giorni, probabilmente dando una brusca sterzata verso condizioni più autunnali.

(Foto copertina: elaborazione Windy.com per mercoledì 30 settembre – ECMWF)