Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Sampdoria esce male dalla prima partita di campionato risultati

Il peso delle tre reti subite ha acceso nuove voci su eventuali rinforzi in difesa, portando alla ribalta il nome dell’argentino Federico Fazio della Roma.

Più informazioni su

Genova. Delusione cocente, attestata perfino dal commento di fine partita del tecnico blucerchiato Ranieri…  La Sampdoria esce male dalla  prima partita di campionato, con l’unica scusante che l’avversario di turno era la Juventus, tra l’altro “aiutata”, al momento giusto (e cioè sull’1-0) da un “non ricorso” al VAR, giustificato dalle nuove indicazioni di Rizzoli, che – gira e rigira – lasciano il giudizio sui falli di mano in area alla discrezionalità degli arbitri, riportando prepotentemente a galla l’eterno problema della sudditanza psicologica, che la tecnologia stava “cianin cianin” diluendo. Ma così va il mondo… al punto che, fra i vari commentatori televisivi, solo uno ha acceso i riflettori sull’episodio, che probabilmente non avrebbe cambiato le sori del match, ma questo è un altro discorso…

Poi, si può discutere sulle scelte iniziali di Ranieri anche se i numeri (primo tempo giocato male, chiuso con un solo goal al passivo e secondo giocato bene, con due reti incassate) gli danno ragione, ancorché sia necessario osservare che i primi quarantacinque minuti si sono chiusi con un goal di scarto, solo per un’insolita imprecisione di Ronaldo in fase conclusiva.

Insomma, perdere in casa della Juventus, fa parte degli eventi naturali… ora testa al mercato e vediamo cosa porta a casa Osti… ed anche chi svuoterà gli armadietti degli spogliatoi di Bogliasco.

Nonostante Ranieri lo abbia messo in campo all’inizio, contro la Juventus, Lorenzo Tonelli viene inserito, dai media, fra i possibili partenti, in direzione Torino (verso mister Giampaolo, per l’esattezza).  Come papabile partente, viene indicato anche Ronaldo Vieira, sempre nel mirino di Leeds e Leicester, mentre Vid Belec (assente all’Allianz Stadium, causa un infortunio) ha la fila di pretendenti, a cominciare dai due più forti team ciprioti, passando per Bari e Salernitana, fino ad arrivare all’Union Berlino.

Anche i giovani Mohamed Bahlouli (in procinto di tornare a Cosenza), Nik Prelec e Kaique Rocha, come pure Felice D’Amico, Ognjen Stijepović, Roberts Veips e Ibourahima Baldé, è giusto che vadano a farsi le ossa, se possibile, in Serie B, in modo da completare il loro percorso di crescita, mentre Julian Chabot potrebbe andare ad accumulare  esperienza a Crotone… sempre che non ci sia il timore di rafforzare una concorrente…

A proposito di giovani, uno che era stato monitorato dalla Sampdoria, Alfie Matthews, alla fine, è passato al Crystal Palace, mentre per Antonio Marin, è parso abbastanza chiaro, da un’intervista Tv a Carlo Osti, che l’eventuale arrivo di Candreva escluderebbe quello del croato (a livello di ruolo), mentre potrebbe precludere quello di Adrien Silva, a livello di costi. Insomma, more solito, Osti è sembrato giustamente enigmatico, senza spiattellare più di tanto cosa bolle in pentola. Tra l’altro, su Marin, viene segnalato anche l’interessamento del Monza ed è questo un dato preoccupante stante le disponibilità finanziarie del club brianzolo.

Nonostante la buona prova di Colley e quella discreta di Yoshida, contro la Juventus, il peso delle tre reti subite ha acceso nuove voci su eventuali rinforzi in difesa, portando alla ribalta il nome dell’argentino Federico Fazio della Roma.