Quantcast
Anti-toti

In attesa dei risultati giallorossi divisi tra Cap e sede del Pd, Sansa ancora a casa

Gli exit poll e le prime proiezioni non lasciano spazio ad entusiasmi, il candidato - dicono dal suo staff - "ci credeva davvero"

Elezioni regionali risultati

Genova. Al Cap di via Albertazzi, quartier generale in questi mesi del comitato di supporto a Ferruccio Sansa, anziani si dividono tra partite a canasta e caffé al bar. Se non fosse per i molti giornalisti presenti sembrerebbe un normale pomeriggio di dopo-lavoro.

Il candidato alle 16e45 non è ancora arrivato – e a casa, dicono dal suo staff – e sta seguendo da casa propria l’andamento dei primi exit poll e delle prime proiezioni. Al circolo dell’autorità portuale alcune delle persone che lo hanno seguito in queste fitte settimane di campagna elettorale.

Arrivano, a un certo punto, alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle, Luca Pirondini, Sergio Battelli, Marco Maeskmaker, tra coloro che più hanno sostenuto la candidatura. Ci sono anche Stefano Quaranta e Giampaolo Malatesta, spin doctor di Sansa. Dal Pd inviano Alessandro Terrile.

Gli exit poll non sono buoni e anche se qui al Cap non sembra una vera e propria doccia fredda c’è chi pronto a giurare che il giornalista del Fatto, a casa, non deve essere di buon umore. Era ottimista, dicono, sperava davvero in una sorpresa.

Il pomeriggio è ancora lungo, ma intanto, il Partito Democratico avverte i media che nella sede genovese di via Maragliano è stato allestito un punto stampa. I maligni dicono che, così come la campagna elettorale era stata da separati in casa, anche lo spoglio fa segnare una distanza. Ma adesso, poco importa. In attesa dei risultati definitivi.

leggi anche
Elezioni regionali risultati
Riti elettorali
Regionali Liguria, Toti e la scaramanzia: pasta al pesto e attesa in hotel come 5 anni fa
Generica
Netto
Regionali Liguria, prosegue lo spoglio: Toti al 55%, Sansa al 40% e Massardo al 2,32%