Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il ministero garantisce: “Autostrade programmerà i lavori in Liguria con 4 mesi di anticipo”

La promessa di De Micheli durante l'incontro con le aziende liguri danneggiate dalla code: entro 10 giorni la definizione dei risarcimenti

Più informazioni su

Genova. Autostrade si impegna a programmare e comunicare con un anticipo di almeno 4 mesi i lavori straordinari di messa in sicurezza delle gallerie, in modo da ridurre l’impatto negativo sul sistema economico ligure. È quanto ha comunicato la ministra dei Trasporti Paola De Micheli durante l’incontro in videoconferenza con i rappresentanti del comitato “Salviamo Genova e la Liguria” che hanno consegnato il documento con la stima finale dei danni, una cifra superiore al miliardo di euro.

Entro un massimo di 10 giorni il ministero dei Trasporti dovrà definire i criteri e l’entità degli indennizzi per le aziende liguri colpite dal caos sulle autostrade. Accolta anche la richiesta del comitato di inserire la Camera di commercio di Genova nel tavolo tecnico che si insedierà presso la Prefettura, con il compito di coordinare le attività conseguenti alla calendarizzazione dei cantieri straordinari per la messa in sicurezza.

Nel corso dell’incontro – cui hanno partecipato da un lato il vice capo di gabinetto Giancarlo Caselli affiancato da Felice Morisco – è stato esaminato il documento prodotto con il supporto tecnico dell’Università e della Camera di Commercio di Genova, per stimare la perdita di marginalità del sistema economico ligure a seguito dei lavori su tutta la rete autostradale ligure fra dicembre 2019 e agosto 2020.

“La stima esaminata oggi, opportunamente depurata dell’effetto Covid, è stata giudicata uno strumento indispensabile per poter calcolare, non appena il ministero fornirà, entro due giorni, i dati dei flussi autostradali sulla rete ligure forniti da Aspi, il danno effettivo subito dal sistema economico ligure”, spiega in una nota il comitato.