Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Comune di Genova stanzierà 300 mila euro di contributi per l’acquisto di bici e scooter elettrici

In attesa del bonus bici del governo, si apre la possibilità di un contributo da parte di Tursi che però non potrà essere cumulabile

Più informazioni su

Genova. Il Comune di Genova si appresta a lanciare un’altra serie di contributi per i cittadini che vorranno acquistare bici e scooter elettrici e biciclette “muscolari”. Lo stabilisce una recente determinazione dirigenziale che di fatto porta l’amministrazione a stanziare per questo obbiettivo 305 mila euro. L’ambito di intervento è legato al miglioramento della qualità dell’aria e prende le mosse, tra le altre cose, da una mozione approvata nell’aprile del 2019 dal consiglio comunale.

Quella mozione impegnava il sindaco e la giunta a rinnovare gli incentivi – già scattati nel 2017 – per l’acquisto di veicoli elettrici. Nel frattempo la misura ha avuto più di un motivo per essere replicata, come si legge nello stesso documento degli uffici comunali, da un lato i dati relativi al superamento dei parametri di biossidi di azoto e di criticità per l’ozono (dati relativi al 2019) e dall’altro, a seguito dell’emergenza Covid, la necessità di ridurre l’affollamento sui mezzi di trasporto pubblico.

Ancora non si sa quando sarà aperto il bando ma se dovesse replicare quello del 2017 saranno stabiliti tetti massimi di contributo a seconda del prodotto scelto e per un limite massimo del 50% della cifra spesa per l’acquisto. Gli incentivi saranno destinati ai cittadini maggiorenni residenti nel Comune di Genova. Nel 2017 era stato stabilito un contributo per ogni nucleo familiare e che il bonus non poteva essere cumulabile con altre agevolazioni statali, regionali o di altri enti.

A questo punto resta da capire se il bando uscirà prima o dopo quello del “bonus bici” del ministero dell’ambiente e se sarà più o meno conveniente rispetto ad esso.