Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa rimontato e sconfitto a Roma: giallorossi più solidi e organizzati risultati

Secondo di campionato per il Genoa primavera e prima sconfitta ufficiale della stagione: sopra per 0-1, i rossoblù sono surclassati nel secondo tempo

Genova. Seconda di campionato per il Genoa primavera; al Tre fontane si scontrano i padroni di casa della Roma e i rossoblù liguri, con i padroni di casa che partivano favoriti. Il Genoa ha provato a ribaltare il pronostico, ma la Roma si è dimostrata più solida, soprattutto nell’organizzazione mentale. Tre a due il risultato finale, che non racconta a sufficienza il dominio nel secondo tempo dei giallorossi.

Chiappino schiera Tononi; Dellapiane, Piccardo, Dumbravanu, Zaccone; Eboa Eyango, Turchet, Boli; Besaggio; Kallon, Felipe Estrella; la Roma di De Rossi risponde con Mastrantonio; Codou, Tripi, Vicario, Feratovič; Astrologo, Darboe; Podgoreanu, Zalewski, Providence; Tall. A dirigere la gara è Francesco Cosso di Reggio Calabria.

Il match prende il via sotto la pioggia. servono solo otto minuti per vivere la prima grande emozione: corner dalla destra per il Genoa, Mastrantonio esce indeciso ed Eyango incorna per il vantaggio.

Sullo 0-1 la Roma prova la reazione, ma ai giallorossi serve tempo per costruire il gioco e si rivela poco efficace. Roma impacciata, Genoa padrone del campo. Kallon al 25′ addirittura sfiora il raddoppio, trovandosi davanti al portiere della Roma, ma non concretizza l’ottima occasione. Si va al riposo con il vantaggio degli ospiti, del tutto meritato.

Alla ripresa, cambia tutto in due minuti: la Roma trova il pareggio con Coudou al ’50, staccando anche lui su un corner, ma passano solo due minuti e Zalewski calcia dal limite e insacca dove Tononi non può arrivare. Tutto ribaltato, con la Roma che passa quindi avanti per 2-1.

Il ribaltamento della gara porta la Roma a prendere le redini anche del gioco, mentre il Genoa si ritrova in grave difficoltà. Così i giallorossi insistono e al 66′ sigla il tris: Podgoreanu, che fin qui è stato incontenibile sulla fascia, mette in mezzo un cross per Tall, che di testa insacca il 3-1.

La Roma deve solo controllare; poco altro da narrare nel finale, con i ragazzi di Chiappino non riescono a essere efficaci nel riaprire la partita. Solo un rigore nel finale, ben dopo il 90′, consente il 3-2, ma la gara ormai è finita: a Dumbravanu rimane la soddisfazione di entrare nel tabellino di giornata.

Per il Genoa rimane il punto in classifica del debutto con la Spal. Buoni i segnali nel primo tempo, ma da verificare meglio gli assetti quando si è chiamati a non subire gli avversari.