Quantcast
Calcio

Figc: ok alle cinque sostituzioni in Serie A per la nuova stagione 2020/2021

Lo speciale del Ct Vaniglia

Si sapeva che era arrivata la richiesta della Lega di A di applicare le cinque sostituzioni per la stagione 2020/2021. “Posso dire oggi mercoledì 9 settembre, che anche nel nostro campionato ci saranno le cinque sostituzioni da subito”. Lo ha annunciato il presidente della Figc Gabriele Gravina, in conferenza stampa con il numero uno della Fifa Gianni Infantino, seguita alla visita a Palazzo Chigi dal premier Conte.

Gravina ha anche commentato l’unanimità con cui la Lega di A ha aperto alla media company per i diritti tv: “Un risultato e un segnale molto positivo per il mondo del calcio”, ha commentato.

Nella riunione odierna sono state affrontate le questioni della piena ripartenza del calcio al tempo della pandemia anche alla luce del cosiddetto piano Marshall di sostegno economico della Fifa alle federazioni nazionali.

Si trattava in effetti della prima missione internazionale di Infantino dopo il lockdown. Con Conte il presidente della Fifa e quello della Federcalcio hanno parlato naturalmente della situazione del calcio oltre che in Europa nello specifico dello scenario italiano. È stato ribadito che la salute è la priorità assoluta, ma è stato affrontato anche il tema dei protocolli di sicurezza e dell’accesso del pubblico agli stadi. Per gli stadi deve essere «un’apertura graduale ma che chiede una sorta di posticipazione rispetto all’attività scolastica. Parte prima la scuola ed è giusta questa impostazione, per poi verificare gradualmente la possibilità di riapertura degli stadi. Ci sono priorità ben precise – ha concluso Gravina – e il premier Conte è stato molto chiaro: l’apertura degli stadi è un tema affrontato con molta attenzione, mi fa piacere che anche il premier abbia ascoltato le nostre istanze». Calma e gessetto.

Più informazioni