Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Elezioni: sospetto coronavirus a Oregina, scrutatori in quarantena e seggio chiuso per un’ora

Il presidente del seggio è stato ricoverato nella notte con febbre alta, si attende l'esito del tampone. Nel frattempo il personale è stato sostituito

Genova. È stata riaperta poco prima delle 12.30 la sezione 323 di Oregina, allestita nella scuola X Dicembre di via Maculano, chiusa in tarda mattinata perché il presidente di seggio nella notte aveva accusato febbre superiore a 38 gradi ed è stato ricoverato in ospedale in attesa di effettuare il tampone (che nel frattempo ha dato esito negativo).

Regionali 2020 e referendum costituzionale: i seggi

Stamattina alle 7 le forze dell’ordine non avevano ritenuto necessario chiudere il seggio al pubblico visto che nessuno degli scrutatori che avevano lavorato ieri con l’uomo ha sintomi sospetti.

Seggio Chiuso Covid

Dopo quattro ore di operazioni di voto, con la vicepresidente a fungere da supplente come prevedono le norme, dal Comune è arrivata la decisione di chiudere temporaneamente la sezione e mettere in isolamento precauzionale 6 persone che a quel punto sono tornate a casa.

Il personale è stato sostituito dagli uffici elettorali ed è stata eseguita una sanificazione straordinaria dei locali (una era già stata fatta prima dell’apertura alle 7 del mattino). A fine mattinata il seggio è stato riaperto, ma diversi elettori erano stati rimandati indietro con l’invito a tornare nel pomeriggio o lunedì.

Seggio Chiuso Covid

Sul posto una funzionaria arrivata da corso Torino che ha preso in consegna le chiavi dell’aula. Poco dopo la chiusura, in seguito a diverse segnalazioni, er arrivato anche il consigliere comunale Carmelo Cassibba: “Volevo assicurarmi che i cittadini avessero garantito il diritto di voto”, ha spiegato. Da quanto riferiscono i “colleghi” l’uomo adesso sta meglio, non ha più le febbre e attende l’esito del tampone.