Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Elezioni, caos a Oregina per sospetto coronavirus: presidente di seggio negativo al tampone

La sezione 323 era stata chiusa e riaperta dopo più di un'ora per sanificare e sostituire il personale in attesa del referto

Più informazioni su

Genova. È risultato negativo al tampone per il coronavirus il presidente di seggio della sezione 323 di Oregina che stamattina è rimasta chiusa per più di un’ora in via precauzionale. L’uomo era stato ricoverato in ospedale la scorsa notte con febbre superiore a 38 gradi, abbastanza per sospettare un contagio che poi si è rivelato inesistente.

Il caso era scoppiato in mattinata con la diffusione di alcune notizie che parlavano di “sezione chiusa” all’istituto X Dicembre di via Maculano dove viene normalmente allestita la sezione 323 del Comune di Genova. In realtà alle 7 del mattino le operazioni di voto erano partite regolarmente dopo il via libera delle forze dell’ordine presenti e un’ulteriore sanificazione degli ambienti e dei materiali in dotazione.

Alle 11, però, dagli uffici elettorali di corso Torino è arrivata l’indicazione di chiudere temporaneamente il seggio. Gli scrutatori, la vicepresidente e il segretario sono tornati a casa e si sono messi in isolamento in attesa del responso del tampone al San Martino. Alle 12.30, dopo un’ulteriore sanificazione straordinaria e la sostituzione di tutto il personale, le operazioni sono riprese.

Poi, in serata, il sospiro di sollievo: l’uomo non aveva il coronavirus e quindi non ci sono rischi di contagio per le persone che hanno lavorato con lui e tanto meno per chi si era recato a votare in quella stanza.