Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coronavirus, resta aperta la scuola dello studente contagiato a Rapallo: “Tutto sotto controllo”

In tutto il comune 11 positivi, ipotesi agenti della polizia locale fuori dagli istituti per sensibilizzare i ragazzi

Più informazioni su

Rapallo. Sono 11 in tutto sono le persone positive al coronavirus a Rapallo, dove ieri è scattato l’allarme per un alunno contagiato all’istituto tecnico Liceti. Restano in quarantena i compagni di classe, per il momento tutti asintomatici, e le due insegnanti che avevano prestato servizio durante la sua presenza a scuola.

Tra i nuovi positivi c’è anche una operatrice socio-sanitaria che lavora fuori dal comune di Rapallo. Sono state applicate tutte le procedure previste dalla Asl anche a seguito del riscontro di un caso positivo in una squadra di calcio cittadina. Anche in questo caso la situazione è costantemente monitorata. In isolamento 29 persone provenienti dall’estero, 15 perché contatti diretti dei due nuovi positivi.

La situazione all’interno dell’istituto Liceti “risulta sotto controllo e non sussistono i presupposti per la chiusura dell’intero plesso”, riferisce il Comune. Il sindaco Carlo Bagnasco ha indetto una riunione del Coc per mettere in atto un intervento di sanificazione straordinaria dei locali della scuola di piazza Bontà, che è sede di seggio, per garantire l’accesso in sicurezza in occasione della tornata elettorale e del referendum costituzionale del 20 e 21 settembre.

“All’interno delle scuole cittadine, percorsi e protocolli sono applicati in maniera rigorosa – si legge nella nota del Comune – L’appello agli studenti è quello di mantenere comportamenti adeguati anche al di fuori della scuola, evitando di creare assembramenti e indossando i dispositivi di protezione, nel rispetto di se stessi e degli altri”.

L’amministrazione comunale sta valutando l’opportunità di schierare agenti di polizia municipale all’uscita delle scuole per sensibilizzare ulteriormente gli alunni al rispetto delle normative anti-Covid anche e soprattutto al di fuori dell’ambiente scolastico.