Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coppa Liguria: il Masone ha la meglio sul Città di Cogoleto per 5 a 2

Convincente debutto per la formazione di mister D'Angelo, che si giocherà il passaggio del turno con la Campese

Masone. Ottimo esordio per il Masone che, nella prima partita ufficiale della stagione, supera il Città di Cogoleto per 5 a 2. Per il passaggio agli ottavi di finale della Coppa Liguria di Prima Categoria sarà quindi decisivo lo scontro tra i biancoazzurri e la Campese, che si giocherà a Campo Ligure.

Sul terreno del Macciò il Masone allenatore da Enrico D’Angelo si presenta in campo con Vigo, Pasquino, Piscitelli, Narducci, Sorbara, Oliva, Pastorino Luca, Pastorino Andrea, De Gregorio, Galleti, Pastorino Alessio.

Il Città di Cogoleto guidato da Francesco Travi si schiera con Lucchetti, Puddu, Siri, Fazio, Camogli, Maragliano, Grezzi, Revello D., Revello M., Bruzzese, Lupia.

Il Masone si porta in vantaggio al 5°. Calcio di rigore assegnato per un fallo di Camogli su Galleti; dal dischetto lo stesso Galleti trasforma.

Al 7° pareggiano gli ospiti: lancio di Bruzzese in area per Grezzi, appoggio a Marco Revello, la cui conclusione, leggermente deviata da un avversario, si infila in rete.

Al 18° colpo di testa di De Gregorio, fuori di poco. Al 21° viene ammonito De Gregorio per gioco falloso nei confronti di Marco Revello.

Al 28° il Masone batte rapidamente un calcio di punizione, De Gregorio si presenta solo a tu per tu con Lucchetti ma si divora l’occasione.

Al 33° brutta entrata di Camogli su un avversario: cartellino giallo. Al 34° bel controllo orientato in area da parte di Galleti, la cui conclusione finisce abbondantemente sopra la traversa.

Il Masone torna in vantaggio al 36°: cross di Piscitelli, gran colpo di testa di De Gregorio e palla in rete.

Al 43° splendido assist di Galleti per De Gregorio che di testa infila ancora la sfera alle spalle del portiere: 3 a 1.

Nel secondo tempo, al 48°, Galleti si libera di Maragliano e calcia a rete: Lucchetti devia in corner. Dalla bandierina va Galleti, palla in mezzo e Luca Pastorino in maniera fortunosa insacca di testa. 4 a 1.

Al 51° botta dal limite di Sorbara, Lucchetti si rifugia in angolo.

Al 55° doppio cambio tra gli ospiti: entrano Iadanza per Fazio e Canton per Marco Revello.

Al 61° palla d’oro di Grezzi per Bruzzese che in area controlla e serve ancora Grezzi, conclusione respinta con la schiena da un difensore.

Al 63° Di Bernardo prende il posto di Puddu; tra i locali esce tra gli applausi Galleti. Al 65° mister Travi inserisce Lo Giodice al posto di Bruzzese.

All’80° il Masone rimpingua il bottino: palla in profondità di De Gregorio, Luca Pastorino di piatto infilza l’incolpevole Lucchetti.

All’82° Grezzi, con una prodezza balistica su calcio piazzato, riduce le distanze: 5 a 2.

Ermano Carrea, direttore tecnico del Città di Cogoleto, dichiara: “Da parte nostra è stata una partita interpretata in maniera sbagliata; per lo meno, l’atteggiamento non era quello giusto per poter affrontare una partita ufficiale. Ci sono le scusanti per aver avuto molte defezioni, per infortuni, per problemi di lavoro. Non eravamo nella formazione ideale. Tanti giovani tutti assieme in squadra, alcuni possono non essere ancora pronti per poter affrontare un campionato di Prima Categoria, però questo non importa. Sicuramente l’atteggiamento avuto da parte della squadra non è consono per poter affrontare partite ufficiali. Meglio rendersene conto subito per poter cambiare rotta, porre i giusti cambiamenti e aver le giuste motivazioni per poter poi affrontare dal 4 ottobre le partite che contano veramente, dove i tre punti saranno fondamentali. Il Masone ha ampiamente meritato la vittoria, è stato quasi un monologo. Meglio adesso che dopo, perciò non c’è nulla da preoccuparsi”.

“Il Cogoleto paga a caro prezzo le numerosissime assenze – afferma Claudio Nucci, direttore sportivo degli ospiti -, in particolarmente in difesa dove mancava completamente la coppia centrale. Questo però non giustifica una prestazione sicuramente al di sotto dello standard normale. Il Masone, al di là del punteggio, ha giocato una partita sicuramente migliore con due giocatori sopra tutti, in particolar modo, Galleti e Luca Pastorino, che hanno dimostrato veramente di centrare poco con la categoria. Masone meritatamente vittorioso; il Cogoleto deve fare tesoro degli errori, recuperare gli infortunati e puntare al campionato dove l’obiettivo resta la salvezza”.