Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Coppa Italia, seconda fase: la Pro Recco parte bene fotogallery

I biancocelesti hanno rifilato dieci reti di scarto alla Rari Nantes Savona

Più informazioni su

Savona. Il girone E della seconda fase di Coppa Italia, che si disputa tra oggi e domani nella piscina Zanelli di Savona, ha due chiare favorite: Pro Recco e Ortigia. Lo hanno confermato vincendo nettamente i primi due incontri, avvicinandosi così alla final four che si terrà a fine gennaio.

Nel match di apertura gli aretusei hanno avuto la meglio sulla Roma con nove reti di scarto. Alle ore 19,30 i verdi affronteranno la Rari Nantes Savona, che è stata battuta con un divario di dieci gol dalla Pro Recco. Biancocelesti che, alle 18, incontreranno la Roma. Appare quindi probabile che già questa sera il discorso qualificazione sarà chiuso.

Inizia quindi con una vittoria il secondo turno di Coppa Italia della Pro Recco: in casa del Savona dei tanti ex, Ivovic e compagni si impongono 7-17 allungando nella seconda metà di gara.

Mister Hernandez fa le prove di campionato, senza i centroboa Hallock e Dobud, e la Pro Recco va subito davanti con il mancino di Echenique, rimontato dal rigore di Campopiano e dal gol di Bruni. I biancocelesti sorpassano ancora con due reti da posizione tre siglate da Di Fulvio e Younger, poi un altro penalty, trasformato da Rizzo, permette ai giocatori di Angelini di acciuffare il pareggio. È di Figlioli, con l’uomo in più, il 3-4 con cui si chiude il primo parziale.

Botta e risposta in avvio di secondo quarto tra Mandic, in superiorità, e Fondelli, alzo e tiro vincente. Ancora Mandic, girata al centro con l’uomo in più, e Bruni, che conquista una superiorità per un facile 5-6. La Pro Recco si riporta a distanza di sicurezza e al cambio campo va sul più 2 grazie a Velotto che beffa Massaro con un bolide sul primo palo.

È nel terzo tempo che arriva il break decisivo: i biancocelesti prendono il largo, infilano il neo entrato Da Rold quattro volte e volano verso gli ultimi otto minuti di gioco sul rassicurante risultato di 6-11. Il gran movimento al centro di Figlioli, e il mancino chirurgico di Echenique, portano la Pro Recco sul più 7 all’inizio di quarto tempo, ma i biancocelesti non si fermano, hanno ancora fame e lo dimostrano con la rete di Ivovic: anticipo al centro e coast to coast verso la porta avversaria con un tiro che fulmina il portiere savonese

Di seguito i tabellini dei due incontri.

CC Ortigia – Roma Nuoto 14-5
(Parziali: 5-0, 4-1, 3-1, 4-3)
CC Ortigia: Tempesti, Cassia 1, Condemi 1, Rocchi 1, Di Luciano 1, Ferrero 1, Giacoppo 1, Gallo 4, Mirarchi 1, Rossi 1, Vidovic 1, Napolitano 1, Piccionetti. All. Piccardo.
Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti 1, Graglia, F. Faraglia 1, P. Faraglia 1, Voncina 1, De Robertis, Di Santo, Boezi, Casasola 1, Martinelli, Tartaro, Di Gregorio. All. Tafuro.
Arbitri: Collantoni e Pascucci. Delegato Fin: Costa.
Note. Uscito per limite di falli Condemi nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Ortigia 3 su 5 più 3 rigori di cui 2 segnati, Roma 2 su 8.

Rari Nantes Savona – Pro Recco 7-17
(Parziali: 3-4, 2-3, 1-4, 1-6)
Rari Nantes Savona: Massaro, Patchaliev 1, Brigantini, Vuskovic, Molina Rios, Rizzo 1, Maricone, Bruni 3, Campopiano 1, Fondelli 1, Iocchi Gratta, Caldieri, Da Rold. All. Angelini.
Pro Recco: Bijac, F. Di Fulvio 2, Mandic 2, Figlioli 2, Younger 2, Velotto 1, N. Presciutti, Echenique 2, Ivovic 2, Figari 2, Mangiante, Luongo 2, Negri. All. Hernandez.
Arbitri: Calabrò e Ercoli. Delegato Fin: Costa.
Note. Uscito per limite di falli Vuskovic nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Savona 3 su 8 più 2 rigori realizzati, Pro Recco 4 su 9.