Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cambiamento climatico, in Liguria 3 luoghi dimostrano che si può invertire la tendenza

L'Aiapp (architetti paesaggisti) organizza tre visite guidate l'11, il 12 e il 13 settembre

Più informazioni su

Genova. Il Rain Garden di Campomorone, la foresta del Lerone, la terrazza pensile del Galata museo del mare. Sono le mete delle tre visite guidate organizzate tra l’11 e il 13 settembre in Liguria dall’Aiapp, associazione degli architetti paesaggisti, con l’obiettivo di toccare con mano ciò che una progettazione orientata alla sostenibilità può fare per combattere gli effetti del cambiamento climatico.

L’11 settembre si inizia con il Rain Garden di Campomorone, progetto pilota realizzato per dimostrare come sia possibile ridurre lo scorrimento superficiale delle acque in caso di eventi meteorologici eccezionali, per prevenire le inondazioni, attraverso metodi che si adeguano alle leggi della natura

Il 12 settembre sarà la volta della foresta del Lerone, nel parco regionale del Monte Beigua, produttore di benefici ecologici e paesaggistici per la costa densamente urbanizzata, dove saranno illustrate modalità di recupero delle foreste degradate, di ricucitura del paesaggio storico e della rete di infrastrutture per la fruizione del territorio del parco.

Infine un appuntamento nel cuore di Genova, il 13 settembre sulla terrazza Coeclerici del Galata Museo del Mare, affacciata sul centro storico di Genova, dove è stato realizzato un verde pensile con l’impiego di specie mediterranee di cui saranno illustrate le potenzialità per isolare gli edifici dal caldo e dal freddo e di conseguenza contenere il consumo energetico.

Il programma completo si può scaricare qui. Gli appuntamenti, 45 in tutta Italia, rientrano nella manifestazione “Giardini & Paesaggi Aperti 2020” organizzata dall’Aiapp, in una maratona che si svolge a partire dal 4 settembre fino alla fine di ottobre e che vede coinvolte migliaia di persone in visite guidate. Hanno l’obiettivo di dimostrare che un altro territorio – più resistente agli stress ambientali – è possibile, e che questo si sposa perfettamente con la gestione dei beni artistici e culturali del nostro Paese, che si compongono anche di spazi verdi di altissimo valore.

Per partecipare agli eventi organizzati dalla sezione Liguria è gradita e necessaria la prenotazione a segreteria.liguria@aiapp.net