Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Buona la prima per il Genoa di Maran: contro il Carpi finisce 2-1

I rossoblù hanno disputato la prima amichevole del precampionato per preparare al meglio l'inizio della nuova stagione

Più informazioni su

Genova. Allo stadio “La Sciorba” di Genova è andato in scena il primo impegno stagionale per la squadra allenata da Rolando Maran, tecnico che ha preso il posto di Davide Nicola con però il medesimo obiettivo: condurre la compagine genovese alla salvezza. L’ex tecnico del Cagliari ha potuto ottenere alcune interessanti indicazioni dalla “sgambata” di oggi, la quale ha visto i suoi protagonisti contro il Carpi, formazione che tanto bene ha fatto nello scorso campionato di Serie C. I rossoblù per affrontare il match odierno si sono schierati con il 3-5-2, modulo che dovrebbe essere quello di riferimento durante la nuova stagione.

Il calcio dopo il lockdown si sa, è sorprendente, per questo era vietato sottovalutare gli avversari di oggi, desiderosi di far bene contro un’avversaria di due categorie superiore. Alla fine a spuntarla è stato il Genoa che, nonostante le numerose assenze, grazie alla ritrovata vena realizzativa di Favilli, è riuscito a superare di misura gli emiliani allenati da Sandro Pochesci. Una vittoria che è sicuramente riuscita a fornire delle risposte importanti in merito a molti membri della rosa rossoblù, che dopo l’ufficializzazione dell’acquisto di Czyborra dall’Atalanta attende ulteriori rinforzi.

La partita ha visto un Genoa un po’ imballato a causa dei carichi di lavoro non riuscire a trovare spazi soprattutto durante la prima mezz’ora. Poi però lo sciagurato intervento di Sabotic, giocatore ospite che ha rischiato di causare un autogol, ha probabilmente caricato i padroni di casa, passati in vantaggio dieci minuti dopo grazie alla zampata di Favilli su assist di Biraschi.

È così terminato sul risultato di 1-0 un primo tempo disputatosi su ritmi blandi.Nella ripresa, dopo la classica girandola di cambi (operata però solamente da mister Pochesci), è stato il Carpi a rendersi pericoloso, con la traversa colpita dal classe 2001 Singh. Successivamente però, intorno al 60′, i rossoblù sono riusciti a trovare il doppio vantaggio grazie al calcio di rigore trasformato ancora da Favilli, che è riuscito a mettersi in mostra sfruttando al meglio l’assenza del compagno Pinamonti, impegnato con l’Under 21 azzurra.

Cinque minuti più tardi gli ospiti sono anche riusciti ad accorciare le distanze grazie ad una rete di Fofana, ma tutto ciò non è bastato dato che, dopo alcune sostituzioni e qualche occasione, l’arbitro ha fischiato il termine del match. Buona la prima dunque per il Genoa, con il direttore sportivo Faggiano che sicuramente avrà preso appunti per intervenire nei reparti dove urgono nuovi innesti. Il test ha certamente aiutato anche il Carpi, formazione che si è dimostrata propositiva e solida.

Ora i rossoblù saranno attesi domani dal test contro la Carrarese, che li vedrà nuovamente impegnati alla Sciorba per migliorare l’intesa e scaldare i motori in vista del primo impegno stagionale, il quale sarà alle 15 di domenica 20 allo stadio Luigi Ferraris contro il neopromosso Crotone.